Estate 2016 da record: previsti fino a 47 gradi!

caldo record

Arrivano altre conferme su come sarà l’estate 2016: sarà un’estate da record. Il modello del Centro Europeo ha confermato le previsioni che da più parti si rincorrono, ossia che stando alla situazione meteo attuale fra un paio di mesi ci ritroveremo a fare i conti con un caldo torrido e un’afa asfissiante.

Le previsioni rivelano che il periodo estivo 2016 si distinguerà per le temperature sopra la media di 1-2 gradi. A partire da giugno e fino a settembre avremo quindi un’estate di base più calda del solito. Ma non finisce qui. L’estate 2016 si distinguerà anche per le ondate di caldo africano che saranno particolarmente intense.

Già negli scorsi anni abbiamo dovuto fare i conti con gli anticicloni africani che ci hanno fatto vivere giornate torride. Ecco, nell’estate 2016 dovremo vedercela con ben tre anticicloni dai ben poco rassicuranti nomi di Caronte, Cerbero e Minosse. In loro presenza la colonnina di mercurio schizzerà ulteriormente verso l’alto arrivando a toccare addirittura i 47 gradi al Sud Italia e nelle grandi città del centro Italia. Ma sarò tutta la Penisola a vivere un’estate che tutti hanno definito da record. Inoltre sono previste pochissime precipitazioni, il che potrebbe creare un serio problema alle coltivazioni.

Il gran caldo terminerà solo a settembre, che sarà comunque un mese più caldo della norma. Insomma, c’è da sperare che la situazione meteo evolva e che l’estate 2016 sia un po’ meno caldo di quanto attualmente previsto.

 

 

Previous articleVACANZE: come scegliere la più adatta a te
Next articleSvizzera, l’incredibile scivolo sulle montagne – VIDEO
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.