Ecco la bambina più bella del mondo. Ma tutti la criticano

baby3

Kristina, quasi 10 anni, russa, occhi azzurri intenso e capelli biondo cenere è una bellissima bambina. Anzi è la bambina più bella del mondo, almeno così hanno certificato innumerevoli concorsi a cui ha partecipato. Ma non solo. Kristina è anche la modella più giovane del mondo ad aver firmato un contratto professionistico.

Kristina ha cominciato a posare per servizi fotografici quando aveva 3 anni ed è salita in passerella a 4, sfilando negli anni per la più importanti firme della moda, da D&G ad Armani, da a Benetton a Roberto Cavalli. Kristina è seguitissima sui social: su fb ha 3 milioni di fan, su twitter 1 milione di follower. Ovviamente è la mamma Glikeriya Pimenova a gestire il piccolo impero, mediatico e non solo, della figlia e a fare lo slalom fra le tantissime accuse di sfruttamento che in molti le muovono contro. Infatti in molti,oltre a ritenere poco adatto ad una bambina una vita da modella, ritengono che le foto che la mamma metta in rete sono molto provocanti e fuori luogo per una bambina di 10 anni. Lei glissa rispondendo che alla figlia piace così.

Ora la famiglia dopo la proposta della LA Models, una delle agenzie di modelle più famose del mondo, si è spostata definitivamente a Los Angeles. Qui Kristina potrà adempiere al suo contratto appena firmato e al suo nuovo ruolo di modella più giovane di sempre.

Previous articleCarnevale 2016: le foto più belle dal mondo
Next articleSan Valentino, una città per ogni tipo di coppia
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.