CONDIVIDI

cabina di pilotaggio di un aereomobile

Probabilmente tutti vi ricorderete del caso dei due piloti che si sono addormentati in aereo e avete sicuramente letto la notizia con orrore. Due piloti di un Airbus A330 il 13 agosto di diversi anni fa si erano concessi un riposo di troppo in contemporanea, abbandonando l’aereo alla sua sorte.

All’epoca si era scatenata una vera e propria tempesta mediatica sulla compagnia, ad oggi ancora anonima, e sui due malcapitati che si sarebbero presi una libertà di troppo. A detta del The Sun, che ha riportato la notizia, i piloti venivano da lunghe ore di lavoro e nei due giorni precedenti avrebbero dormito appena cinque ore ciascuno: motivo, a quanto pare, per loro valido per addormentarsi ai comandi di un aereo.

La notizia aveva ovviamente fatto partire diversi controlli e da quanto emergeva da un’indagine condotta dall’European Cockpit Association (Eca) e pubblicata  dal Bild am Sonntag un pilota europeo su tre si sarebbe addormentato almeno una volta ai comandi dell’aereo e nove su dieci hanno deciso di pilotare un aereo anche se troppo stanchi per farlo.

Ora, ad anni di distanza torna una nuova indagine sull’argomento che rimane alquanto preoccupante. La BBC avrebbe infatti scoperto che il 56% dei piloti di addormenta in volo e, il 29% di loro ha dichiarato che al risveglio hanno trovato anche il co-pilota completamente addormentato.