Previsioni meteo: arrivano i nubifragi. Allerta in molte regioni

pioggia_big

Il cambio dell’ora che ci ha fatto precipitare in inverno, è stato accompagnato da un tempo tutto sommato mite che ci ha fatto meglio digerire il passo. Ma il clima sta per cambiare bruscamente ed una nuova perturbazione carica di pioggia sta per arrivare sul nostro Paese.

Stando a ilmeteo.it dalla serata del 27 ottobre un vortice ciclonico inizierà a fare il suo ingresso in Italia. Dapprima sulla Liguria, poi nella giornata di mercoledì il maltempo interesserà tutto il Nord Ovest, particolare attenzione a Milano, e poi nella serata di mercoledì anche la Sardegna settentrionale, la Toscana ed il Lazio. Allerta sulle regioni di Piemonte e Lombardia per possibili alluvioni nella giornata di mercoledì 28. Sul Piemonte e sulla Valle d’Aosta previste nevicate a 1700 metri. Allerta massima anche in Liguria, in particolare a Genova dove le intense precipitazioni potrebbero trasformarsi in nubifragi.

 

 

Il maltempo fra mercoledì e giovedì si allargherà poi pressoché a tutta la Penisola. Nella giornata di giovedì sono previsti temporali nel Triveneto (attesa l’acqua alta a Venezia) e nubifragi sul Lazio, in particolare su Roma.

Venerdì la perturbazione si sposterà sulle regioni adriatiche ed il Sud Italia e nella giornata di Sabato i temporali si concentreranno sulla Sicilia lasciando all’asciutto il resto dello Stivale. Domenica un sole tiepido di fine ottobre dovrebbe scaldare tutta l’Italia con locali e limitati piovaschi solo sulle zone interne della Sicilia Orientale e sulla Calabria meridionale.

 

Previous articleRistorante spagnolo offre cibo avanzato ai bisognosi
Next articleVoli low cost: raggiungere le mete più belle del mondo risparmiando
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.