Home News New York tempesta di neve Juno: ecco le foto

New York tempesta di neve Juno: ecco le foto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:22
CONDIVIDI
@GettyImages
@GettyImages

La temibile tempesta di neve Juno è arrivata a New York, ma non è stata la tremenda bufera che era stata paventata. Almeno finora. Di neve infatti ne è caduta appena 10-15 centimetri, rispetto ai 76 previsti e al momento le previsioni meteo hanno rivisto le loro posizioni dicendo che di neve ne cadrà ancora – attesi 61 cm – e ci saranno forti raffiche di vento. Niente però a che vedere con la “tempesta storica mai vista prima” di cui si vociferava. Ieri il sindaco di New York De Biasio per l’allerta neve aveva bloccato la Grande Mela: niente trasporti pubblici, niente home delivery, circolazione stradale consentita solo ai mezzi di emergenza, insomma tutta New York a piedi. E poi dalle 23 ora locale migliaia di voli sono stati cancellati all’aeroporto di New York e del New Jersey.

La vita normale dei cittadini di New York è ricominciata stamane alle 7.30 locali (le 13.30 in Italia) quando la metro – che trasporta quotidianamente 6 milioni di persone – è stata riaperta, il divieto di circolazione tolto, i voli ripristinati e la Borsa di Wall Street ha aperto regolarmente.

 

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteVacanze d’estate 2015. Ryanair ha delle sorprese per voi! Ecco di cosa si tratta
Articolo successivoLow cost febbraio 2015: nuove offerte dalla rete per mete da sogno
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.