Maltempo, esondazioni choc a Genova e Milano – FOTO e VIDEO

genova pontedecimo
Alluvione a Pontedecimo

Fiumi che esondano, la terra che frana, l’acqua che non smette di cadere. E’ sempre più allarmante la situazione nel settentrione della nostra Penisola. Il bollettino dopo l’ultima perturbazione racconta di una situazione agghiacciante: strade interrotte, paesi senza elettricità, mancanza d’acqua corrente. E purtroppo le previsioni meteo non sono buone per i prossimi giorni.

La Liguria da settimane vive in una costante allerta mentre il suo territorio si sbriciola sotto le piogge e sotto amministrazioni che non hanno saputo curarlo. E negli ultimi giorni anche la Lombardia ha dovuto fare i conti con alluvioni e piene di fiumi che hanno mandato in tilt città e paesi e causato purtroppo anche delle vittime. Ma anche il Piemonte, l’Emilia Romagna, hanno registrato gravi danni.

Ecco alcuni filmati che mostrano il dramma delle alluvioni. Il primo riguarda un torrente esondato a Genova Pontedecimo, nell’alta val Polcevera: una donna è rimasta imprigionata nel suo negozio ed è stata liberata dai vigili del fuoco. (video meteoweb)

Il secondo è a Milano nel quartiere Isola completamente allagato dall’esondazione del Seveso (video youreporter.it)

Inoltre una gallery foto della situazione di oggi a Genova Pontedecimo e Voltri (foto GettyImages)

 

 

Previous articleMaltempo, tragedia al Nord: ecco la situazione
Next articlePrevisioni meteo: nubifragi e neve. Poi arriva il sole
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.