Estate 2014, ecco le spiagge più belle d’Italia

cala degli infreschiLa nostra Italia con i suoi oltre 8 mila chilometri di coste vanta alcune delle spiagge più belle del mondo. Fare una classifica è sempre un’impresa ardua in quanto la scelta è estremamente varia ed il gusto è sempre soggettivo. Viagginews.com ha stilato per voi alcune top ten delle più belle d’Italia, riportato quelle di famosi portali e scritto quali sono le spiagge più belle del Mediterraneo. Questa volta vi riportiamo la classifica di Legambiente per il contest ‘La più bella sei tu’. Dal sondaggio online – il parere degli utenti è stato incrociato con i dati sul ‘Mare più bello d’Italia’ – è risultato che la spiaggia più bella d’Italia 2014 è Cala degli Infreschi nel comune di Camerota, nel Cilento in Campania. Una splendida insenatura circondata da scogliere rocciose e con un mare turchese di una limpidezza assoluta. Per arrivarci ci sono due vie: o in barca o tramite un sentiero che si snoda fra ginepri e macchia mediterranea. Ecco di seguito le altre 19 spiagge riconosciute fra le più belle d’Italia dal contest di Legamabiente:

  • Punta Aderci (Vasto, Abruzzo)
  • Spiaggia di Scalea ( Scalea, Calabria)
  • Dune di Sabaudia (Sabaudia, Lazio)
  • Baia del Silenzio (Sestri Levante, Liguria)
  • Cala Mariolu (Nuoro, Sardegna)
  • Cala Luna (Nuoro, Sardegna)
  • Bidderosa (Nuoro,Sardegna)
  • Compolitu (Bosa, Sardegna)
  • Spiaggia dei Conigli (Lampedusa, Sicilia)
  • Cala Faraglione (Levanzo,Sicilia)
  • Riserva dello Zingaro (Trapani, Sicilia)
  • Cannelle (Isola del Giglio, Toscana)
  • Colle Lungo (Parco della Maremma, Toscana)
  • Spiaggia di Sansone (Porto Ferraio, Toscana)
  • Porto Selvaggio (Salento, Puglia)
  • Marina di Pescoluse (Salento, Puglia)
  • Baia delle Zagare (Foggia, Puglia)
  • Mezzavalle (Ancona, Marche)
  • Buondormire (Cilento, Campania)

Previous articleChiedere informazioni turistiche? La città italiana più friendly è…
Next article10 posti da favola che non crederai esistano davvero
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.