Home Curiosità La top 10 delle città più low cost del mondo

La top 10 delle città più low cost del mondo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:34
CONDIVIDI
Hanoi
Hanoi, Vietnam

Classifica città economiche – La medaglia d’oro della città più low cost del mondo se l’aggiudica quest’anno Hanoi. La capitale del Vietnam nello studio condotto per conto di Tripadvisor dalla società Ipsos Mori sulla spesa media per un weekend nel periodo delle vacanze è risultata la più economica in assoluto con una spesa di 111 euro. In esame è stato preso il pernotto in un hotel 4 stelle, un aperitivo per 2 persone, una cena per 2 con vino e un doppio passaggio taxi di 3 km. Nella top ten dell’economia al secondo posto si piazza Jakarta (Indonesia) e sul gradino più basso del podio Sharm el Sheikh (Egitto).  Fra le dieci si piazzano 3 città europee: Sofia (l’anno scorso prima), Praga e Budapest. Tra le curiosità è risultato che la città nel mondo in cui i cocktail costano meno è Città del Messico con appena 2,5 euro l’uno. Impressionante la forbice fra la più low cost, Hanoi, e la più cara, Londra: la capitale inglese, vincitrice della classifica delle città più care del mondo,  è quasi quattro volte più cara della collega vietnamita.

La top ten delle città più low cost del mondo e relativa spesa per una notte in hotel 4 stelle per 2 persone, due cocktail, una cena con vino per due, doppio passaggio taxi di 3 km.

  1. Hanoi, Vietnam. 111 euro
  2. Giakarta, Indonesia. 115 euro
  3. Sharm El Sheikh, Egitto. 115 euro,79
  4. Bangkok, Thailandia. 117,69.
  5. Sofia, Bulgaria. 136.16
  6. Cape Town, Sudafrica. 138.23
  7. Mumbai, India. 138.41
  8. Kuala Lumpur, Malesia. 141.97
  9. Praga, Rep.Ceca. 143,47
  10. Budapest, Ungheria. 145,35

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa top 10 delle città più care del mondo
Articolo successivoVele Blu 2014: ecco il mare più bello d’Italia
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.