Home Eventi Eventi Roma, Festival dell’Oriente 2014

Eventi Roma, Festival dell’Oriente 2014

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:11
CONDIVIDI

festival orienteFestival Oriente 2014 a Roma / La Capitale si veste dei colori dell’Oriente per quattro giorni. Dal 30 maggio al 2 giugno alla Nuova Fiera di Roma (sull’autostrada Roma-Fiumicino) prende il via infatti la settima edizione del Festival dell’Oriente. In collaborazione con le ambasciate e i consolati di India, Cina, Giappone, Thailandia, Indonesia, Birmania, Corea, Nepal, Tibet, Mongolia verranno presentate le Cerimonie tipiche e le Tradizioni d’Oriente. Il tutto si svolgerà su quattro palchi e presso le decine si stand allestiti. Si potrà assistere e partecipare alla vestizione del Kimono alla Cerimonia del the, al circo Cinese ai massaggi tradizionali Thailandesi , apprendere le arti degli Origami e dell’Ikebana. Un susseguirsi ininterrotto di oltre 400 spettacoli, esibizioni, dimostrazioni, seminari e show che porteranno alla scoperta delle culture di Paesi lontani dal fascino indescrivibile.

Inoltre sarà possibile acquistare stoffe, spezie, oggettistica, gioielli e quant’altro presso gli oltre 500 espositori, degustare i piatti tipici delle cucina orientale e imparare a cucinarli, partecipare a corsi di danze folcloristiche, convegni sulle discipline orientali e tanto altro ancora.

Insomma l’Oriente nelle sue mille sfaccettature si trasferisce nella Città Eterna. Per maggiori info e per prenotarti online ai vari corsi visita il sito ufficiale: clicca qui.

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteTurchia, la città sotterranea di Derinkuyu – FOTO
Articolo successivoMeteo weekend, l’estate dura poco
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.