Guida, il Parco dei mostri di Bomarzo

Istock by Getty Images

C’è un posto incantato pieno di orchi, tartarughe giganti, sfingi, mostri con la bocca spalancata e case inclinate che vi aspetta per un tour fra fantasia e mitologia a pochi chilometri da Roma. Questo luogo magico ed incredibile è il parco di Bomarzo, nell’omonima cittadina, in provincia di Viterbo. Il Parco fu voluto dal principe Pierfrancesco, detto Vicino, Orsini per ‘sfogare il core rotto’ dalla morte della sua amata moglie Giulia. L’architetto che lo ideò fu Pirro Ligorio, lo stesso che ideò Villa d’Este a Tivoli e prosegui i lavori a San Pietro dopo la morte di Michelangelo. Il parco si snoda in una natura rigogliosa fra mastodontici blocchi di peperino che prendono la forma ora di dee, di mostri o di animali mitologici.

Il Parco è aperto dalle 8.30 alle 19.00 ed è raggiungibile dall’autostrada A1 uscita Orte/Attigliano e seguendo poi le indicazioni per Bomarzo. Il costo del biglietto è di 10 euro, riduzioni per bambini.

Previous articleTour Sudafrica: un viaggio nel cuore del continente nero
Next articleCapalbio, il Giardino dei Tarocchi
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.