Home Destinazioni e Guide turistiche Italia News | Roma, ‘Made in Italy’ alla Galleria Gagosian

News | Roma, ‘Made in Italy’ alla Galleria Gagosian

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:31
CONDIVIDI

MOSTRE ROMA MADE IN ITALY GALLERIA GAGOSIAN CULTURA / ROMA – Dal 27 maggio presso la sede romana della Galleria Gagosian prenderà il via la mostra collettiva Made in Italy che, tramite l’esposizione di numerose opere di artisti internazionali, dimostrerà quanto l’arte italiana abbia influenzato i pittori di tutto il mondo. E non solo durante gli anni del Grand Tour a cavallo tra il 700 e l’800 ma anche nella seconda metà del novecento. La mostra, organizzata da Mario Codognato, è dedicata proprio agli artisti che hanno conquistato la scena mondiale dagli anni ’60 in poi, molti dei quali nel nostro immaginario sembrano lontanissimi da artisti italiani come Caravaggio e Michelangelo. Eppure, questa la particolarità del percorso espositivo, seguendo questo inedito tracciato, anche i meno esperti si sorprenderanno nello scorgere nelle opere di graffitisti come Jean Michel Basquiat e del fondatore della Pop Art Andy Warhol, un’ispirazione che arriva davvero da molto lontano. Tra gli altri grandi artisti che il visitatore potrà trovare all’esposizione ci sono anche  Marcel Duchamp, Damien Hirst e Alberto Giacometti.

L’esposizione, organizzata in occasione della celebrazione dei 150 anni dell’unità d’Italia, si terrà fino al 29 luglio 2011 nella sede della Galleria Gagosian a Roma in Via Francesco Crispi 16. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare l’organizzazione tramite l’indirizzo e-mail [email protected] o il numero 06.4208.6498.

Ilaria Galli

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteNews | Sciopero Nazionale Treni il 21 e 22 maggio 2011
Articolo successivoNews| Sciopero mezzi pubbici a Torino e Pavia il 20 maggio
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.