Home News Sharm El Sheikh| Sei zone per il diving

Sharm El Sheikh| Sei zone per il diving

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:26
CONDIVIDI

SHARM EL SHEIKH DIVING SPIAGGE SQUALI / SHARM EL SHEIKH (Egitto) – Dopo l’attacco degli squali nei mesi scorsi, che hanno provato la morte di una turista tedesca, Sharm El Sheikh prova a tornare alla normalità fissando però delle regole per la tutela dei suoi bagnanti. Dopo la riaperutura delle spiagge il governatore della regione del Sud del Sinai ha infatti deciso di limitare il diving solo ad alcune. Sarà possibile fare immersione esclusivamente nelle aree di: Sharm el Maya, Naama Bay, Ras Umm Sid, Sharks Bay, Ras Gamila e il parco nazionale di Nabq (a nord di Nakhlet Eltal) e nelle zone designate del parco marino di Ras Mohammed.

CONDIVIDI
Articolo precedenteReggio Emilia | Mostra: si celebra l’Unità d’Italia con in naso all’insù
Articolo successivoSpeciale Neve| Settimane bianche e weekend: offerte low cost
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.