Sharm El Sheikh | Pericolo squali: bagno fino alle ginocchia

SHARM EL SHEIKH SPIAGGE SQUALI / IL CAIRO (Egitto) – Si cerca di tornare alla normalità sulle spiagge di Sharm El Sheikh dopo gli attacchi mortali degli squali di inizio dicembre che avevano imposto il totale divieto di balneazione. Ma è difficile chiamare ‘normalità’ farsi il bagnetto fino alle ginocchia. Già perché le autorità egiziane hanno vietato ai bagnanti di spingersi a più di 4 o 5 metri dalla riva, causa pericolo squali. E per quanto i tuor operator rassicurino i viaggiatori, una volta arrivati a Sharm non ci si può fare un bagno degno di questo nome.

Previous articleCapodanno | Notte in piazza a Firenze e Bologna
Next articleOfferte | In treno a Parigi a prezzo scontato
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.