Home Destinazioni e Guide turistiche Italia Trasporti | Treni, debutta Arenaways: spesa e bucato a bordo

Trasporti | Treni, debutta Arenaways: spesa e bucato a bordo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:59
CONDIVIDI

TRASPORTI FERROVIARI TRENI ARENAWAYS / MILANO  –  La rivoluzione nel trasporto passeggeri è iniziata stamane alle 7.10 a Torino, quando il treno dell’Arenaways ha lasciato la stazione Lingotto per Milano Centrale. E’ la prima volta che in Italia compare sui binari una compagnia privata che mira a fare concorrenza a Trenitalia. Per il momento Arenaways effettua servizio solo sulla linea Torino-Milano, senza fermate intermedie a 17 euro tutto compreso,  ma la compagnia vuole imporsi sul mercato ed ha già presentato ricorsi per poter espandere il suo raggio d’azione.  Arenaways offre servizi innovativi a bordo delle sue carrozze: spesa in un minimarket e servizio lavanderia. Speranzoso l’amministratore delegato della società Giuseppe Arena: “I passeggeri sono pochi, ma ci faremo conoscere. E’ una giornata storica perche’ per la prima volta sui binari delle ferrovie presta servizio un operatore privato”.

C.Z.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNeve| Trentino, aprono le piste da sci
Articolo successivoClima | Venezia a rischio: 10 luoghi da vedere prima che spariscano
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.