ViaggiNews

Marocco, i tour più belli per visitarlo

mercoledì, 20 gennaio 2016

Marocco (thinkstock)

Marocco (thinkstock)

Il Marocco è forse uno dei Paesi più affascinanti del Maghreb. Un Paese fatto di città bellissime (da Marrekech a Casablanca) e di deserti, di montagne (il monte Ibel Toubkal con i suoi 4.167 metri è la “vetta da cui si vede tutto”e la più alta di tutto il nord Africa) e di mare.

Per il timore di attentati il Marocco nell’ultimo periodo ha visto una flessione del suo comparto turistico, sebbene il rischio terroristico non sia prerogativa solo di alcuni Paesi (come i fatti di Parigi purtroppo mostrano), ma al contrario è un pericolo che condividiamo tutti. Sul sito viaggiare sicuri del Ministero degli Esteri si raccomando ai nostri connazionali in viaggio in Marocco di prestare attenzione nelle grandi città ai luoghi di assembramento ed è sconsigliato intraprendere viaggi via terra dal Marocco verso la Mauritania e il Mali. Si raccomanda infine di limitare i viaggi allo stretto necessario nelle zone immediatamente a ridosso del confine meridionale con l’Algeria.

Se siete sufficientemente fatalisti e avete voglia di visitare un Paese straordinario a prezzi imbattibili ecco alcune interessanti proposte di un tour operator specializzato nel Marocco: Evolution Travel.

Tour Alla Scoperta Del deserto e Dei 3 Atlanti in 4X4

Un itinerario attraverso il Piccolo, il Medio e il Grande Atlante, toccando una natura incontaminata, le belle architetture e la vita dei villaggi dai ritmi secolari. Si parte da Marrakech in auto 4×4 per le Cascate d’Ouzoud, le più famose del Marocco, quindi il famoso lago di Bin El Ouidane, si guiderà attraverso magnifiche strade di montagna circondate da lecci per arrivare a Iminifri. Da qui si attraverserà l’Atlas per raggiungere Kelaat Mgouna, un’oasi nella valle del Dades, quindi per Tinghir, famosa per i suoi magnifici canyon del Todra. Si prosegue per Tinjdad, quindi per Erfoud, la capitale amministrativa per la regione situata tra le montagne del Medio Atlante a nord e il deserto del Sahara a sud. Visita di Rissani, il luogo di nascita della dinastia alawita, ora regnante in Marocco, quindi Zagora  via Alnif e Tazzarine, attraversando il Djebel Sargho – con la visita di Tamegroute e la famosa biblioteca di libri antichi e documenti risalenti al XII secolo. Si prosegue per Ouarzazate, la “porta del deserto “, quindi Taourirt e poi la kasbah di Ait Benhaddou,fondata nell’ XI secolo e Patrimonio UNESCO. Si ritorna a Marrakech, la seconda più antica città imperiale  chiamata “La Perla del Sud” per visitare: il Giardino Menara, le Tombe Saadiane, il Palazzo Bahia, la Koutoubia. il Museo Dar Si Said, i souk, dei quartieri artigianali e la famosa Piazza Djemaa El Fna con il suo intrattenimento non stop. 

L’itinerario di 8 giorni/7 notti parte da 565 euro per persona, in camera doppia, in mezza pensione con spostamenti in veicoli 4×4 e guida parlante italiano.

Tags:

.
1 di 4
.

Altri Articoli Interessanti: