ViaggiNews

Volo Roma-Genova dirottato a Malpensa. Tanti i disagi provocati ai passeggeri

lunedì, 2 marzo 2015

volo vueling

Quest’ultimo periodo non è per nulla positivo per le compagnie aeree, già abbiamo scritto di altri viaggi difficili come l’aereo della RyanAir colpito da un fulmine in fase di decollo nonché dell’airbus Alitalia colpito da uno stormo sempre in fase di decollo. Le forti raffiche di vento che stanno interessando la città di Genova negli ultimi giorni non hanno permesso l’atterraggio a un aereo di linea proveniente da Roma obbligando lo stesso ad atterrare a Malpensa. Tanti i disagi creati ai passeggeri e le polemiche alzate.

Volo Roma-Genova dirottato a Malpensa

Il volo Vueling VY6286 in arrivo da Roma Fiumicino, il cui atterraggio era previsto per le 22,20 all’aeroporto di Sestri Ponente, è arrivato sulla città intorno alle 23,00 ma a causa delle forti raffiche di vento gli è stato negato l’atterraggio ed è stato dirottato all’aeroporto di Malpensa dove, una volta scesi i passeggeri sono stati completamente abbandonati dalla compagnia. Come sempre succede, in questi casi, la compagnia aerea allerta un servizio di bus navetta per accompagnare i passeggeri all’aeroporto di destinazione, nonostante la Vueling ne avesse garantito la presenza. Così, purtroppo, non è stato.

A Malpensa c’erano solo i taxi per pagare i quali i passeggeri del volo VY6286 hanno dovuto pagare di tasca loro, il tutto senza avere alcuna notizia riguardo il rimborso del costo della corsa. Una vera e propria odissea, passeggeri lasciati allo sbando e anche una valigia persa. Tanti, chiaramente, i malumori dei circa settanta passeggeri che hanno tutti lamentato il comportamento poco consono della compagnia Vueling che si è rivelata del tutto latitante.

Dallo scalo di Milano-Malpensa, poi, fanno sapere che se li avessero avvertiti per tempo avrebbero di certo fatto trovare il bus navetta a disposizione dei passeggeri del volo Vueling VY6286, ma così, purtroppo, non è stato facendo vivere una vera notte da incubo a circa settanta persone.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: