ViaggiNews

Day use: come risparmiare affittando una stanza in un hotel

venerdì, 20 febbraio 2015

Day use: come risparmiare affittando una stanza in un hotel

Thinkstock

Il vostro aereo ha subito un ritardo e non avete voglia di girare a vuoto per un la città con i bagagli appresso? C’è stato un improvviso cambio di programma e il vostro appuntamento di lavoro è stato posticipato?

Niente paura, perché anche in Europa si stanno diffondendo il day use, ovvero il sapiente utilizzo diurno delle camere di albergo a prezzi davvero modici, rispetto a quanto li avreste pagati comprendendo anche un soggiorno notturno.

Affittare una stanza d’albergo tra le 10 e le 18 non vi costerà quanto una rapina al vostro conto in banca e d’ora in avanti potrete anche approfittare di alcuni extra offerti dagli hotel, come la Spa, oppure la piscina, la palestra e altri piacevoli comfort.

Dayuse Hotels e Daynreak sono alcuni dei portarli dove potrete trovare grandiose offerte e che promettono sconti addirittura fino al 90%.

Tanto per fare qualche esempio il MiHotel vicino all’aeroporto di Linate a Milano offre l”opportunità del day use a 49 Euro, palestra e bagno turco compresi. Il Milan Suite 4 stelle, sempre nella capitale meneghina propone una open space suite da 45 metri quadrati con parcheggio compreso (e a Milano non è un optional del tutto trascurabile) a 60 Euro.

Anche Roma, naturalmente non latita con le sue altrettanto fantastiche offerte. L’Hotel Club House, ad esempio, in una zona davvero tranquilla della Capitale, vi incanterà con il comfort delle sue camere e la sua atmosfera rilassata a partire da 45 Euro.

Non scherza nemmeno l‘Imperial Suite a soli 15 minuti da Piazza di Spagna e dalla Stazione Termini, un bel, un bel 3 stelle disponibile a 50 Euro.

Grazie a questo ingegnoso sistema le camere potranno essere “affittate” anche 2 volte nel corso dell’intera giornata, consentendo un bel guadagno agli albergatori, ma anche un’oasi di rifugio per i viaggiatori per piacere o per affari stanchi di girare come trottole.

fonte foto: Thinkstock

 Fontehuffingtonpost.com

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: