ViaggiNews

Top 5: idee per una Pasqua all’insegna del “green”

giovedì, 3 aprile 2014

(GettyImages)

(GettyImages)

Pasqua nel verde e nella natura ecco le mete migliori/Roma – Quest’anno il periodo delle festività di Pasqua cade tra un serie di ponti come quello del 25 aprile e il 1 maggio. Certo, magari non avrete a disposizione 20 giorni per andare in vacanza, ma almeno un paio di giorni per andare a visitare qualche bel posto magari riuscite ad ottenerli. Un’idea un po’ alternativa è sicuramente quella di lasciare da parte le grandi città e dedicarsi a una Pasqua immersi nel verde! Ecco allora qualche consiglio utile su che meta scegliere!

  1. Bosco di San Francesco: quale posto migliore del bosco di San Francesco d’Assisi per celebrare la Pasqua unendo il relax della natura all’aspetto religioso di questa festività? 64 ettari di terreno nel cuore della campagna di Perugia per passeggiare tra splendidi ulivi e inaspettate radure ricche di pace e bellezza
  2. Giardini dell’Imperatrice Sissi:  divisi in quattro aree tematiche, ‘Boschi del Mondo’, ‘I Giardini del sole’,  ’I Giardini acquatici e terrazzati’ ed i locali ‘ Paesaggi dell’Alto-Adige’, questo parco che si estende su 12 ettari comprende al suo interno varietà di piante provenienti da ogni parte del mondo, di cui potrete ammirare i diversi strabilianti colori.
  3. Villa La Pescigola: a Fivizzano (Massa Carrara) c’è un parco meraviglioso dove si può ammirare la Statua di Narciso in marco di Carrara, sono migliaia i narcisi che rendono ancora più splendido il giardino botanico che quest’anno raccoglie ben oltre 400 specie diverse.
  4. Giardino Botanico di Edinburgo: se volete abbandonare l’Italia per Pasqua potete rilassarvi nel verde di questo parco considerato il più famoso dell Scozia con origini antichissime. Fondato nel 1670 altro non era che il parco attorno al Castello di Holyrood, col passare del tempo poi il giardino botanico è stato spostato in luoghi via via sempre più appropriati fino ad “approdare” a Iverleith. La collocazione, se non bastasse la bellezza del giardino in sè va detto che da qui si gode di un panorama mozzafiato su tutta la capitale scozzese.
  5. Isola Palmaria : è l’sola più grande dell’Arcipelago Spezzino, composto anche dalle isole di Tino e Tinetto, l’isola Palmaria con i suoi 1,89 km quadrati di estensione rappresenta un bacino inestimabile di biodiversità, nonchè il ‘polmone verde della Liguria‘, tanto da essere stata dichiarata nel 1997 Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO attraverso l’istituzione del Sito ‘Porto Venere Cinque Terre e Isole’. Idea splendida per festeggiare la Pasqua tra mare e monti!

Tags:

Altri Articoli Interessanti: