ViaggiNews

Low Cost: spendere poco a Istanbul

venerdì, 24 gennaio 2014

hammam

Istanbul low cost/Roma – Istanbul è una delle capitali europee più convenienti in assoluto: qui infatti il costo della vita è molto basso e anche grazie al cambio favorevole (un euro vale infatti quasi 3,2 lire turche) in questa suggestiva città potrete concedervi veri e propri lussi nonchè pomeriggi di shopping a prezzi che definire concorrenziali è dire poco.

Cosa fare: uno dei luoghi più famosi e frequentati dai turisti è il Gran Bazaar, grande mercato artigianale coperto costituito da ben 12 edifici e 22 accessi, che ospita al suo interno 4400 tra negozi, caffé e ristoranti disposti lungo 64 strade. Per la sua vastità vi consigliamo di servirvi di una mappa e, una volta all’interno, di fermarvi con i venditori solo se siete intenzionati a comprare qualcosa… in quel caso, preparatevi a contrattare. Come in ogni luogo turistico poi, valutate bene la qualità di ciò che andate ad acquistare: in questo caotico luogo potrete trovare veri tesori vicino a paccottiglia di alcun valore. A voi la scelta!

Altro luogo simbolo di Istanbul è il Bazaar delle spezie, dove troverete, oltre ad una sterminata selezione di spezie, té e infusi, anche una gran quantità di cibarie e prodotti di altro tipo, come prodotti per la casa e in particolare per la cucina, piante, semi e bulbi.

Altra attività imperdibile in questa città è quella del bagno turco: recatevi quindi al Cinili Hammam, risalente al 1640 e situato nel quartiere Uskudar, dove per circa 10 euro potrete  vivere l’inimitabile esperienza del vero hammam, nell’incredibile scenario del meraviglioso edificio circolare con lucernari di vetro sul soffitto; qui potrete dedicarvi alla cura del corpo, provando magari anche l’esperienza della pratica dell’esfoliazione che vi lascerà la pelle morbida come seta: sdraiati su un piano di marmo, una donna vi sfregherà con energia con un particolare tessuto esfoliante, che toglierà qualsiasi residuo di pelle morta dal vostro corpo.

Dove mangiare: ovviamente nelle Lokanta, trattorie dove a prezzi modici vengono serviti vari piatti caldi tradizionali di tipo casalingo, che potrete assaggiare anche in convenienti mezze porzioni; qui troverete sia piatti di carne che vegetariani. Criterio di scelta: entrate dove vedete più autoctoni che mangiano con gusto! Se preferite lo street food invece basterà servirvi da uno dei tanti venditori con carrellini che girano per le strade, che per poche lire turche vi offriranno un simit o un Acma, cioè diversi tipi di ciambelle di pasta, oppure pannocchie o castagne arrostite.

Come arrivare: i voli per Istanbul non sono tra i più economici, nonostante ciò cercando sul web si possono trovare alcune offerte accessibili se prenotate per tempo. Blue Express per esempio da Roma Fiumicino propone tariffe di sola andata che partono da 69 euro, mentre con Turkish Airlines i prezzi partono da 68 euro solo andata.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: