ViaggiNews

I parchi nazionali di Yellowstone, del Grand Canyon e Yosemite riaprono dopo lo shutdown

mercoledì, 23 ottobre 2013

@gettyimages

Lo Yosemite, il Gran Canyon e il parco di Yellowstone riaprono dopo lo shutdown/Roma – La paralisi dell’amministrazione pubblica americana ha causato la momentanea chiusura di molte attrazioni turistiche tra cui i parchi nazionali Usa, che ora hanno riaperto la porte al pubblico.

Vediamone alcuni tra i principali:

1) Grand Canyon National Park in Arizona: nella zona nord diversi punti di osservazione permettono di ammirare panorami mozzafiato. Seguendo una strada panoramica  (20 miglia), poco prima di giungere al Gran Canyon Lodge, si incontra una deviazione che vi condurrà al Point Imperial, ovvero il punto panoramico più alto di questa zona coi suoi 2684 metri di altezza. Nella zona sud invece si distingue il percorso denominato Bright Angel, antica pista indiana, uno dei percorsi più famosi al mondo e attraverso cui si scende fino al fiume Colorado. Il sentiero fu costruito dalle tribù di nativi americani per accedere a una fonte di acqua perenne. Non possiamo poi dimenticare lo skywalk nella riserva indiana degli Hualapai. Si tratta di un ponte di vetro che si affaccia su un precipizio di 1200 metri: una vista semplicemente unica.

2)Parco di Yellowstone in Wyoming: la sua parte centrale è considerata uno dei più grandi ecosistemi rimasti intatti sul nostro pianeta. La sua fondazione risale al 1872 e infatti è il più antico parco nazionale del mondo considerato Patrimonio dell’Umanità. La fauna di questo luogo è composta da mufloni, scoiattoli, bisonti, coyote e antilopi. Spettacolari sono i geyser, uno in particolare l’Old Faithful è il geyser più famoso del mondo e vi stupirà coi suoi spruzzi d’acqua che arrivano fino a 55 metri. Non dimenticate poi una visita alla Grand Prismatic Spring, una fonte con acqua che raggiunge i 70 gradi circondata da un invidiabile e coloratissimo ambiente. Luogo deputato al campeggio invece è la riva del Madison River, famoso per la sua pesca.

3)Parco Yosemite in California: è uno dei parchi più visitati negli Stati Uniti, ricco di bellezze naturali tra cui alberi giganti, cascate indimenticabili e altissime rupi. Dal 1984 è considerato Patrimonio dell’Umanità. Il Glacier Point è il punto migliore per osservare la Yosemite Valley la cui vista spettacolare rimarrà impressa nella vostra memoria. Il parco ospita 8 monoliti di granito. El Capitan ne è forse un po’ il simbolo dal momento che è uno dei massi granitici più alti al mondo coi suoi 1100 metri di altezza. Non mancate poi l’Half Dome che può vantare uno sviluppo in alto di ben 1444 metri e per soli 7 gradi non risulta completamente verticale su uno dei suoi lati. Non tralasciate la cascata di Vernal Falls (5 km con un dislivello di 300 metri), anche se l’escursione è lunga verrete ricompensati. Tra le meraviglie da non perdere c’è la Mariposa Grove, una sequoia gigante vecchia di 1900 -2400 anni (secondo le stime più accreditate).

Pronti per un’avventura immersi nella natura più selvaggia?

Tags:

Altri Articoli Interessanti: