Le riserve naturali della Calabria, un viaggio tra natura e biodiversità

Un viaggio tra alcune delle più belle riserve naturali della Calabria, oasi naturali incontaminate: un patrimonio da proteggere e valorizzare.

La Calabria è una regione ricca di bellezze naturali e paesaggi incredibili. Insieme alle meravigliose spiagge, tra le quali sventolano ben 20 Bandiere Blu 2024 oltre alla meravigliosa spiaggia di Caminia, soprannominata le Maldive della Calabria, tra i luoghi più affascinanti di questa regione spiccano le riserve naturali, veri e propri scrigni di biodiversità e luoghi ideali per gli amanti della natura.

Parco Nazionale della Sila Calabria
La Calabria è una regione ricca di riserve naturali – viagginews.com

In questo articolo ti portiamo alla scoperta di alcune delle riserve naturali della Calabria, una regione perfetta per una vacanza tra mare e montagna, dalle maestose foreste della Sila alle suggestive gole delle Valli Cupe. Ognuna di queste riserve naturali racconta una storia unica e invita a scoprire la bellezza incontaminata di questa regione. Visitare queste riserve ci insegna anche l‘importanza di preservare e proteggere questi preziosi ecosistemi per le generazioni future, non soltanto in Calabria ma in tutto il nostro territorio.

Le riserve naturali della Calabria: i Giganti della Sila

I Giganti della Sila, conosciuti anche come “Giganti di Fallistro”, sono una delle attrazioni più sorprendenti del Parco Nazionale della Sila. Questa riserva ospita un bosco di pini larici e abeti bianchi secolari, alcuni dei quali raggiungono altezze di oltre 45 metri e diametri di più di 2 metri, alberi monumentali che hanno tra i 350 e i 500 anni e sono testimoni silenziosi di secoli di storia e di un ecosistema straordinariamente ricco.

alberi secolari riserva naturale della sila in calabria
“Giganti della Sila” si trovano in una delle riserve naturali più belle della Calabria – viagginews.com

Visitare i Giganti della Sila è un’esperienza che riempie di meraviglia. Il percorso attraverso la riserva permette di immergersi in un’atmosfera di pace e di contemplazione, circondati da questi colossi vegetali. La riserva è anche un importante habitat per numerose specie di fauna selvatica, tra cui il lupo appenninico, il capriolo e diverse specie di uccelli rapaci.

La riserva Setteventi del Pollino

Con i suoi oltre 192mila ettari, di cui più della metà nel versante calabro e i rimanenti in quello lucano, il Pollino è il parco nazionale più grande d’Italia. Nel cuore di questo parco si trova la riserva Setteventi del Pollino, un’area di straordinaria bellezza paesaggistica e una delle riserve naturali più belle della Calabria. La zona è caratterizzata da valli profonde, da imponenti montagne e da una biodiversità eccezionale. Il nome “Setteventi” deriva dai venti che soffiano attraverso le montagne, e creano un ambiente unico e suggestivo.

Parco Nazionale del Pollino
Tra le riserve naturali della Calabria da visitare c’è Setteventi del Pollino – viagginews.com

La riserva è il luogo ideale per gli appassionati di escursionismo e alpinismo. I sentieri, ben segnalati, offrono viste spettacolari sulle montagne circostanti e sulla ricca vegetazione. Tra le specie vegetali presenti, spiccano il pino loricato, simbolo del Parco del Pollino, e una varietà di fiori endemici. La fauna comprende il gufo reale, l’aquila reale e il cinghiale: un vero paradiso per gli amanti della natura.

Parco di Villa Vittoria

Il Parco di Villa Vittoria, situato nel comune di Mongiana provincia di Vibo Valentia, è una riserva naturale di grande importanza storica e ambientale. Il parco fa parte del complesso delle Riserve Biogenetiche dei Monti Pecoraro-Maida e ospita una notevole varietà di specie vegetali e animali. Il bosco di querce, castagni e faggi è l’habitat ideale per diverse specie di mammiferi e uccelli.

Parco di Villa Vittoria Mongiana Vibo Valentia
Il Parco di Villa Vittoria, tra le riserve naturali della Calabria, era la residenza di caccia dei Borbone – foto: Wikipedia Commons – viagginews.it

Una visita al Parco di Villa Vittoria permette di scoprire non solo le bellezze naturali, ma anche il patrimonio storico della zona. La villa stessa, un tempo residenza di caccia dei Borbone, è oggi un centro di educazione ambientale e un punto di partenza per escursioni guidate alla scoperta della flora e della fauna locali. Il parco offre anche aree pic-nic e percorsi didattici, rendendolo una meta perfetta per famiglie e scolaresche.

Valli Cupe, una delle riserve naturali più belle della Calabria

La Riserva Naturale Regionale delle Valli Cupe, situata nel cuore della Calabria, nel catanzarese, è una delle riserve naturali più affascinanti e misteriose della regione. Quest’area è famosa per le sue gole profonde, le cascate spettacolari e le foreste incontaminate. La biodiversità della riserva è impressionante, con oltre 700 specie di piante e una ricca fauna che include volpi, faine, e numerose specie di uccelli rapaci e passeriformi: un luogo ideale per praticare birdwatching.

Riserva Naturale Regionale delle Valli Cupe
La Riserva Naturale Regionale delle Valli Cupe in Calabria – foto: IG @riserva_naturale_valli_cupe – viagginews.com

Le Valli Cupe sono un luogo ideale per il trekking e l’escursionismo. I sentieri che attraversano la riserva offrono viste panoramiche mozzafiato e permettono di scoprire angoli nascosti di grande bellezza. Le cascate, tra cui la più famosa è la Cascata del Campanaro, sono attrazioni naturali imperdibili che incantano con la loro forza e la loro bellezza.

Riserva Naturale della Foce del Crati

La Riserva Naturale della Foce del Crati si trova alla foce del fiume Crati, il principale corso d’acqua della Calabria. Questa riserva, situata nella piana di Sibari, è un’area umida di grande importanza ecologica. La zona è caratterizzata da un mosaico di ambienti diversi, tra cui lagune, canneti e praterie umide, che ospitano una straordinaria varietà di flora e fauna.

Riserva Naturale della Foce del Crati Calabria
La Riserva Naturale della Foce del Crati, un logo per gli amanti del birdwatching – foto: IG @riservetarsiacrati – viagginews.com

La Foce del Crati è particolarmente rinomata per il birdwatching. Durante l’anno, numerose specie di uccelli migratori sostano in quest’area, tra cui fenicotteri, aironi e anatre selvatiche. La riserva è anche un habitat ideale per anfibi, rettili e pesci. In poche parole, questa riserva è un ecosistema di grande rilevanza. Le passeggiate lungo i sentieri che la attraversano permettono di osservare da vicino queste specie e di godere della tranquillità e della bellezza del paesaggio.

Riserva Naturale Statale Cropani-Micone

Concludiamo il nostro tour attraverso le più belle riserve naturali della Calabria con la Riserva Naturale Statale Cropani-Micone situata nel comune di Cropani, lungo la costa ionica della Calabria. Questa riserva protegge un’area costiera di grande valore ecologico, caratterizzata da dune sabbiose, pinete e macchia mediterranea. La vegetazione tipica include ginepri, lentischi e pini marittimi, che creano un ambiente unico e suggestivo.

Riserva Naturale Statale Cropani-Micone calabria
Tra le più belle riserve naturali della Calabria c’è la Riserva Naturale Statale Cropani-Micone – foto: FB @calabriameravigliosa – viagginews.com

Questa riserva è un luogo perfetto per chi cerca tranquillità e bellezza naturale. Le spiagge della riserva sono incontaminate e offrono un rifugio lontano dalle affollate località balneari. La fauna locale comprende diverse specie di uccelli marini, rettili e piccoli mammiferi. Tra le attività principali da praticare nella riserva ci sono le passeggiate lungo i sentieri naturalistici e l’osservazione della fauna. Ma anche, perché no, semplici momenti di relax sulla spiaggia.

Impostazioni privacy