Guida di Brescia: alla scoperta della città delle Mille Miglia

Vi proponiamo la guida di Brescia: alla scoperta della città delle Mille Miglia, tra Lombardia e Veneto. Tutte le informazioni utili da conoscere.

L’Italia ha ricchissimo patrimonio di città storiche, con i loro centri pieni di opere d’arte a cielo aperto, musei, teatri, aree archeologiche, tradizioni antiche e cultura enogastronomica. Accanto alle città più grandi e famose, si trovano tante città medie e piccole che spesso vengono trascurate ma che in realtà custodiscono veri tesori. Tra queste c’è Brescia.

guida brescia città
Guida di Brescia: alla scoperta della città delle Mille Miglia (Foto di Luca Bravo su Unsplash)

Quest’anno i riflettori sono puntati su Brescia, che insieme alla vicina Bergamo è Capitale Italiana della Cultura 2023. Sarà dunque un anno ricco di eventi e iniziative da non perdere e un motivo in più per visitare questa bella ed elegante città lombarda.

Di seguito vi proponiamo la nostra guida di Brescia con tutte le informazioni utili di viaggio, dove andare, cosa vedere e cosa fare. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Guida di Brescia: alla scoperta della città delle Mille Miglia

Brescia è una città del Nord Italia, abitata da poco meno di 200mila residenti, capoluogo dell’omonima provincia lombarda. Forse tutti non lo sanno, ma è la seconda città più popolosa della Lombardia, dopo Milano.

Le sue origini sono antichissime, i primi insediamenti nella sua zona risalirebbero a 3.200 anni fa. Le testimonianze della storia della città sono nel suo ricchissimo patrimonio architettonico e artistico, con aree archeologiche, palazzi storici, chiese, monumenti, torri e castelli.

Per oltre tre secoli, dal 1426 al 1797, Brescia è appartenuta alla Repubblica di Venezia e ai suoi Domini di Terraferma. L’attaccamento a Venezia le è valso il soprannome di “La Leonessa”.

Brescia è diventata famosa in tutto il mondo per la corsa di auto d’epoca delle Mille Miglia. Oggi è una gara di regolarità storica a tappe, a cui possono partecipare auto prodotte entro il 1957, che avevano partecipato o erano iscritte alla corsa originale. Ogni anno numerosi vip partecipano alla gara.

Cosa vedere

Piazza della Loggia a Brescia (Foto di Wolfgang Moroder, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Come abbiamo detto, la città di Brescia ha un ricchissimo patrimonio architettonico e artistico, tra monumenti, aree archeologiche ed edifici storici.

Piazza della Loggia è il cuore della città, il salotto del suo bellissimo centro storico. Conosciuta anche con il nome di Piazza Vecchia, è il simbolo del rinascimento bresciano e un importante esempio di piazza rinascimentale chiusa. La piazza è dominata dallo splendido Palazzo della Loggia, noto anche come la Loggia, costruito inizialmente nel 1492 e successivamente modificato. Un capolavoro dell’architettura rinascimentale bresciana. Alla realizzazione del palazzo lavorarono diversi famosi architetti, come Andrea Palladio e Luigi Vanvitelli.

Gli altri edifici della piazza sono: il portale dello scalone di Palazzo della Loggia, il Monte di Pietà Vecchio, il Monte di Pietà Nuovo, Casa Vender, la Torre dell’Orologio, con i portici e la Fontana dei Delfini, e il Monumento alla Bella Italia.

guida brescia città
Piazza del Duomo a Brescia. Da sinistra: il Broletto, il Duomo Nuovo e il Duomo Vecchio (Foto di Wolfgang Moroder, CC BY-SA 3.0, Wikimedia Commons)

Nell’adiacente Piazza Paolo VI, chiamata anche piazza del Duomo, si possono ammirare il Duomo Vecchio, edificio romanico in pietra a pianta circolare, il vicino Duomo Nuovo, la Cattedrale di Santa Maria Assunta, costruita tra il 1604 e il 1825 in stile tardo barocco, e il palazzo medievale del Broletto, con la facciata di trifore, la Torre del Pegol, alta 54 metri, e il cortile interno con portici.

Sul Colle Cidneo, l’altura che domina le piazze del Duomo e della Loggia, sorge il Castello di Brescia, che fu fatto costruire nel XIII secolo dalla famiglia milanese dei Visconti, quando ancora governava la città. Il castello fu ampliato nei secoli successivi e nel Cinquecento fu realizzato un potale di ingresso monumentale sormontato da un Leone di San Marco. La struttura medievale in pietra del Castello di Brescia è ben conservata e oggi ospita il Museo delle Armi Luigi Marzoli e il Museo del Risorgimento – Leonessa d’Italia. La zona del castello è adibita a parco e qui si può visitare anche una locomotiva a vapore.

Da non perdere, poi, il Museo delle Mille Miglia, ospitato in un ex monastero, appena fuori dal centro, dove ammirare una vasta collezione di auto d’epoca.

Brescia Antica

Brescia è una città antichissima e i segni del suo passato glorioso sono arrivati fino a noi. Sempre nel centro storico, consigliamo di visitare la Piazza del Foro, che sorge sul foro della città romana del I secolo d.C.

Qui si trovano i resti della Brixia Romana, l’antico nome della città. La piazza è rettangolare e stretta, con affaccio su aree dove sorgono le rovine romane. Si tratta del complesso di edifici di epoca romana più importante dell’Italia settentrionale.

Il complesso monumentale del Foro romano di Brescia comprende: il Capitolium, il Teatro romano, la Basilica romana e gli scavi archeologici del seicentesco Palazzo Martinengo Cesaresco Novarino.

guida brescia città
Capitolium a Brescia (Foto di xiquinhosilva, CC BY 2.0, Wikimedia Commons)

Il Capitolium o Tempio Capitolino ha conservato i resti del tempio romano fatto costruire dall’imperatore Vespasiano nel 73 d.C., come riporta una iscrizione. Era dedicato alla Triade Capitolina costituita da Giove, Giunone e Minerva. Adiacente al Capitolium sorge il Teatro romano, risalente sempre all’epoca di Vespasiano, che con 86 metri di larghezza è uno dei teatri romani più grandi d’Italia. Fu danneggiato da un forte terremoto e poi inglobato in nuovi edifici.

Nella vicina piazzetta Giovanni Labus si trovano i resti della Basilica romana, recuperati alla fine del Novecento. Mentre gli scavi archeologici di palazzo Martinengo Cesaresco Novarino stati aperti nel 1998 nei sotterranei del palazzo.

Poco più a est del Teatro romano, lungo via dei Musei, sorge il Monastero di Santa Giulia, che comprende la Basilica di San Salvatore di epoca longobarda, edificata nel 753. Il complesso ospita il Museo di Santa Giulia, il più importante di Brescia, che include le chiese di Santa Giulia e di Santa Maria in Solario, il Coro delle monache e nei sotterranei la Domus dell’Ortaglia.

L’area monumentale del Foro romano insieme al complesso monastico longobardo di
San Salvatore-Santa Giulia appartiene al Patrimonio Unesco diffuso “Longobardi in Italia: i luoghi del potere”.

Quelle che vi abbiamo segnalato sono solo alcune delle tante meraviglie da visitare nella città di Brescia. Per ulteriori informazioni turistiche su Brescia sul sito web: www.bresciatourism.it