Villa Crespi: 3 stelle Michelin al ristorante di Antonino Cannavacciuolo

La grande notizia per la ristorazione italiana: a Villa Crespi assegnate 3 stelle Michelin, è il ristorante dello chef Antonino Cannavacciuolo.

La terza stella Michelin è stata assegnata a Villa Crespi, il ristorante di Antonino Cannavacciuolo sul Lago d’Orta. Con questo riconoscimento, aumenta anche il numero dei ristoranti tristellati in Italia, sono state confermate, infatti, tutte le 3 stelle Michelin dello scorso anno.

villa crespi 3 stelle michelin
Villa Crespi: 3 stelle Michelin al ristorante di Antonino Cannavacciuolo (Villa Crespi sul lago d’Orta.Adobe Stock)

Per lo chef originario di Vico Equense, diventato famoso grazie ai programmi tv di cucina, si tratta di un grandissimo risultato, ottenuto dopo anni di duro lavoro nella preparazione di piatti di altissima cucina.

Scopriamo qualche dettaglio in più su Villa Crespi e sul Lago d’Orta, il posto incantevole del Piemonte dove si trova il ristorante di Cannavacciuolo.

Villa Crespi, il ristorante di Cannavacciuolo sul Lago d’Orta

Il Lago d’Orta è uno dei laghi più caratteristici d’Italia, circondato da boschi e montagne, ospita al centro del suo bacino la caratteristica Isola di San Giulio. Davanti all’isola, sulla sponda orientale del lago, sorge su un promontorio collinare il caratteristico paese di Orta San Giulio. Qui trovate palazzi storici e case colorate che si specchiano sulle acque del lago, come in un quadro paesaggistico.

Orta San Giulio ospita una storica dimora, Villa Crespi, all’interno della quale si trova uno dei ristoranti degli storici giudici di Masterchef Italia, quello di Antonino Cannvacciuolo, popolare chef campano, protagonista anche della versione italiana di Cucine da Incubo.

Cannavacciuolo aveva da tempo ampliato la sua attività nella zona, aprendo una pasticceria nel centro di Novara, il capoluogo che dista circa 45 km da Orta San Giulio.

Villa Crespi è una dimora signorile fatta costruire nel 1879 dall’imprenditore Cristoforo Benigno Crespi, come sua residenza estiva. La villa è in stile moresco, ispirata ai palazzi del Medio Oriente che avevano affascinato l’imprenditore nei suoi viaggi. Crespi l’ha dedicata alla moglie Pia Travelli e fu chiamata Villa Pia. L’edificio è sovrastato da un alto minareto ed è sontuosamente decorato all’interno, con marmi stucchi e colonne.

Villa Crespi a Orta San Giulio, Lago d’Orta (Torsade de Pointes, Wikicommons)

Attorno alla villa sorge un giardino con fontana al centro e diverse varietà di piante e alberi da frutto. La dimora fu frequentata da numerosi personaggi di spicco, tra letterari, poeti, industriali e aristocratici. Dalla fine degli anni ’80 Villa Crespi ospita un albergo e dal 1999 l’hotel e ristorante è gestito dallo chef Cannavacciuolo insieme alla moglie. Dal 2012 Villa Crespi è Relais et Chateaux.

Le bellezze del Lago d’Orta

Il Lago d’Orta si trova in Piemonte, tra le province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola. È un lago prealpino, situato nella zona dei grandi laghi italiani, separato dal Lago Maggiore a est dal Monte Mottarone. Si a nord di Novara e sopra Borgomanero. I principali centri abitati che si affacciano sul lago sono Orta San Giulio, Omegna, Pettenasco e Pella.

Il paesaggio qui è pittoresco: uno specchio d’acqua blu, circondato da boschi  montagne, dove si affacciano le case e palazzi colorati, ville e dimore signorili, con la caratteristica Isola di San Giulio nella parte centro meridionale del lago, davanti al comune di Orta San Giulio. Il Lago prende il nome proprio dal paese a partire dal XVII secolo, prima era chiamato semplicemente lago di San Giulio. L’altro nome del lago è Cusio (Cusius), dalla Tabula Peutingeriana, copia del XII-XIII secolo di un0antica carta romana, dove è indicato come lacus Clisius.

Lago d’Orta con Isola di San Giulio (Valeria Cantone, iStock)

Orta San Giulio è un caratteristico paese con meno di 2.000 abitanti affacciato su una penisola collinare della sponda orientale del Lago d’Orta, davanti all’Isola di San Giulio che fa parte del suo territorio comunale, insieme alle frazioni di Corconio, Imolo e Legro. Orta San Giulio è il principale centro del lago, fa parte del circuito dei borghi più belli d’Italia e ha ricevuto la bandiera arancione del Touring Club Italiano. Il centro abitato di Orta San Giulio ha diverse case, ville e palazzi caratteristici, signorili e nello stile tipico delle dimore lacustri del Nord Italia.

Da visitare sono: Piazza Motta, circondata da edifici storici e affacciata sul lago e sull’Isola di San Giulio, offre un panorama eccezionale; il Sacro Monte, al centro della penisola, con il bosco della Riserva Naturale il convento francescano e le cappelle religiose, anche da qui si ammira una bellissima vista sul lago e sull’isola. Da vedere anche Palazzo Penotti Ubertini e sull’Isola di San Giulio il borgo e l’omonima Basilica. Da Piazza Motta partono le imbarcazioni per l’isola.

Orta San Giulio, Salita della Motta (Torsade de Pointes, Wikicommons)

Dunque, se avete in programma un weekend o una gita al Lago d’Orta, oltre alla bellezza del posto trovate anche la cucina stellata di Antonino Cannvacciuolo a Villa Crespi. Inoltre, se passate per Novara potete fare un salto anche nella sua pasticceria. La golosità della buona cucina unità alla spettacolarità del paesaggio, cosa desiderare di più?

VIDEO: Villa Crespi sul Lago d’Orta