Abbonamenti ai mezzi pubblici quasi gratis: così si viaggia in Germania

La notizia che tutti aspettavano: in Germania tornano gli abbonamenti low cost sui mezzi pubblici. Tutte le informazioni utili.

Una gran bella notizia per chi usa i trasporti pubblici locali in Germania. Stanno per tornare, infatti, gli abbonamenti mensili a costo ridotto. Una misura per contrastare il caro vita e l’esplosione delle tariffe energetiche.

germania abbonamenti low cost
In Germania tornano gli abbonamenti low cost sui mezzi pubblici (Foto di Nikolay da Pixabay)

Dopo il gran successo degli abbonamenti per i mezzi pubblici cittadini e regionali a soli 9 euro al mese, la Germania ha deciso di lanciare nuovamente una iniziativa simile per incentivare l’utilizzo dei trasporti pubblici, lasciare a casa l’automobile e in questo modo inquinare meno ma soprattutto aiutare i cittadini a fare fronte ai vertiginosi aumenti delle tariffe di elettricità e gas.

Il costo degli abbonamenti mensili non sarà più 9 euro, come la scorsa estate nell’esperimento condotto da giugno ad agosto, ma sarà comunque un prezzo più economico del costo dell’abbonamento ordinario. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

In Germania tornano gli abbonamenti low cost sui mezzi pubblici

La Germania sta per reintrodurre un nuovo abbonamento mensile low cost per l’uso di tutti i mezzi di trasporto pubblico, cittadini e regionali. Dunque, treni (non a lunga percorrenza e non ad alta velocità), autobus, tram e metropolitane torneranno economici per larga parte della popolazione.

La nuova tariffa mensile per i nuovi abbonamenti che il governo federale tedesco ha stabilito in accordo con i presidenti dei Laender è di 49 euro. Decisamente più costosa del biglietto a soli 9 euro, comunque abbastanza economica rispetto all’abbonamento a prezzo pieno.

L’abbonamento mensile a 49 euro permetterà ai titolari di viaggiare illimitatamente su tutti i mezzi di trasporto pubblico locale in Germania. Il nuovo abbonamento dovrebbe essere disponibile all’inizio del 2023. Secondo quanto riportano diverse fonti di stampa.

L’adozione del nuovo abbonamento low cost fa parte di un pacchetto di misure, introdotto dal governo tedesco a sostegno delle famiglie, per fare fronte a inflazione e caro energia. Tra gli altri provvedimenti, si segnala l’introduzione di un tetto al costo di gas ed elettricità.

Le problematiche

Con l’anno nuovo, dunque, in Germania si tornerà a viaggiare low cost, o quasi, sui trasporti pubblici locali, nelle città e a livello regionale.

Non mancano, tuttavia, le perplessità e i dubbi. Secondo alcune associazioni che si occupano di questioni sociali e di tutela ambientale l’abbonamento sarebbe troppo costoso per molti tedeschi, mentre sarebbe fin troppo economico, quasi un regalo, per i più benestanti. Inoltre, il prezzo di 49 euro mensili non sarebbe così allettante da convincere i cittadini a lasciare a casa l’auto, come era stato quello a 9 euro la scorsa estate.

Rimane, poi, il problema di coloro che abitano nelle zone più isolate meno sviluppate, dove non è presente una adeguata rete di trasporti pubblici. Queste persone continueranno a usare l’auto. Al di là delle critiche, comunque, c’è chi ritiene la misura un passo sulla strada giusta, per un maggiore incentivo all’uso del trasporto pubblico.

Il successo della nuova iniziativa dovrà passare la prova dei fatti. Nel frattempo, non si esclude nemmeno che il costo dell’abbonamento a 49 euro possa aumentare in futuro.

germania abbonamenti low cost
Treno regionale in Germania (Adobe Stock)

L’estate scorsa, il biglietto a 9 euro per l’abbonamento mensile a tutti i trasporti pubblici locali in Germania era stato acquistato da ben 52 milioni di persone e aveva evitato l’emissione di 1,8 milioni di tonnellate di anidride carbonica. Un grande successo.