Impara a evitare fregature: ecco cosa non comprare mai all’estero, costa più che in Italia

Voglia di vacanza all’estero? Ci sono mete super economiche, tuttavia anche nel luogo più low cost in assoluto ci sono delle fregature a cui fare attenzione. Si tratta di prodotti che costano poco in Italia ma che all’estero invece hanno prezzi elevati. Scopriamo quali sono.

Quando si viaggia si può scegliere di vivere un’esperienza low budget, senza spendere molto. L’Europa offre molte destinazioni di questo tipo, grazie ai viaggi aerei con biglietti in offerta è facile muoversi senza cifre eccessive.

Viaggio all'estero
Viaggio all’estero (Adobe stock)

Tuttavia spesso la fregatura si incontra proprio sul posto, quando si vanno a comprare quelle cose semplici a cui non si pensa ed è proprio lì che le cifre diventano eccessive.

Evitare fregature all’estero

A cosa bisogna fare attenzione quindi? La prima attenzione da avere sempre quando si viaggia all’estero riguarda l’acqua. Un bene che può apparire semplice e diffuso ma che negli altri paesi del mondo ha dei costi ben più elevati. Anche in Europa, in media, una bottiglia d’acqua costa più di un boccale di birra. L’obiettivo è quello di disincentivare l’uso della plastica ma chi non sa di questo problema si trova a spendere anche più di 3 euro per bere.

Per evitare il problema la cosa migliore da fare sempre è viaggiare con una borraccia da riempire in giro. Anche quando siete a pranzo o cena potete chiedere l’acqua del rubinetto che viene offerta gratuitamente. Questo piccolo dettaglio, benché sembri all’apparenza marginale, in una sola giornata vi farà risparmiare moltissimi soldi. Sfruttate le fontanelle pubbliche ed evitate di acquistare acqua super costosa.

Un altro prodotto molto costoso non solo in Europa ma nel mondo è la colazione. Solitamente questa viene offerta a pagamento e anche nell’hotel più easy ha sempre un costo sostenuto. Se siete tipi da scorpacciata mattutina ha senso ma se invece mangiate un cornetto e un caffè è una spesa totalmente inutile. Inoltre la colazione in hotel vi impigrisce, non vi permette di sperimentare i bar del posto. Questa può costare dai 10 euro a salire ma arrivare anche a 30 euro a persona, quindi valutate con attenzione se ha senso oppure no farla proprio in hotel. Scopri anche questo trucchetto per viaggiare gratis.

Risparmiare all'estero
Risparmiare all’estero (Adobe stock)

Ciò a cui non pensano i fumatori è il costo delle sigarette una volta lasciato il paese. Fumare è un vizio e sicuramente ha un costo ma quando si lascia in Italia il prezzo delle sigarette non è uguale ovunque e può essere anche triplicato. Quindi, meglio informarsi prima oppure portare in valigia un quantitativo di prodotto utile a coprire l’intera permanenza.

Queste sono 3 cose che possono darvi un impatto economico notevole sulla vacanza a cui in media non si pensa mai, meglio organizzarsi ed evitare brutte sorprese.