A lezione di viaggi pet friendly da Csaba Dalla Zorza: “Se Minou non c’è non è vacanza”

Tutto quello che dovete sapere sulla lezione di viaggi pet friendly da Csaba Dalla Zorza: “Se Minou non c’è non è vacanza”. I consigli utili e facili.

Viaggiare con il proprio gatto è diventato irrinunciabile. Non riusciamo a separarci al nostro pelosetto, lo portiamo sempre con noi. Non esiste separarsene e lasciarlo a pensione quando si parte per una vacanza. Oggi, inoltre, sempre più mezzi di trasporto e strutture ricettive  sono ottimamente attrezzate per accogliere gli animali domestici.

viaggi pet friendly
A lezione di viaggi pet friendly da Csaba Dalla Zorza: “Se Minou non c’è non è vacanza” (Foto: www.instagram.com/csabadallazorza)

È importante, tuttavia, saper organizzare il viaggio con il proprio gatto: scegliere le località e le strutture più adatte, soprattutto conoscere le regole, non solo quelle contenute nei codici ma anche quelle di buona educazione.

Tra i migliori consigli di galateo per viaggi pet friendly sono imperdibili quelli di Csaba Dalla Zorza. Ecco come dovete comportarvi in vacanza con il vostro gatto. Tutto quello che bisogna sapere.

A lezione di viaggi pet friendly da Csaba Dalla Zorza: “Se Minou non c’è non è vacanza”

Prima di partire per un viaggio con il gatto, è importante conoscere bene il luogo in cui si è diretti, la durata del percorso e prepararsi a ogni evenienza.

L’esperta di galateo Csaba Dalla Zorza ci aiuta con alcuni preziosi consigli per i viaggi pet friendly, che siano piacevoli per tutti: animali, gatti ma anche per gli altri. I consigli vengono da un post su Instagram per i viaggi d’estate ma valgono comunque per ogni occasione.

Quando si viaggia con il gatto è preferibile usare l’automobile per spostarsi. Soprattutto per avere maggiore libertà e non costringere il nostro pelosetto a lunghe ore dentro al trasportino (obbligatorio in treno e aereo).

Preparate una borsa con tutto l’occorrente per il vostro gatto: ciotole, cibo, lettiera, salviette, spazzole e teli assorbenti. Aggiungiamo noi: anche i i suoi giochini preferiti.

Naturalmente, portate il trasportino, all’interno del quale il gatto deve stare durante il viaggio. Comunque in auto avete maggiori libertà di sosta, potete far uscire il gatto a prendere aria e sgranchirsi le zampe.

Per il soggiorno, la scelta migliore è affittare una casa con il giardino, dove lasciar libero di correre il gatto. Oppure prenotate in un hotel che accetti animali, ma in questo caso dovrete tenete sempre sotto controllo il vostro amico a quattro zampe, che dovrà indossare un collare ben visibile con la targhetta con il nome.

viaggi pet friendly
Foto: www.instagram.com/csabadallazorza

Infine, vi ricordiamo tutte le regole per portare i cani e i gatti in treno.