Visita all’Abbazia di Monteccasino: il monastero più antico d’Italia

L’Abbazia di Montecassino è il monastero più antico d’Italia, una perla del Lazio da visitare assolutamente, non solo per i credenti. Scopriamo perché

Questo non è solo il monastero più antico di tutto il Paese ma è ritenuto anche la culla del monachesimo occidentale. Un punto molto importante quindi per la religione ma non solo. I visitatori che scelgono di visitarla lo fanno anche per la sua storia, per i dettagli architettonici e per la particolare produzione.

Abbazia di Montecassino
Abbazia di Montecassino (adobe stock)

La visita è totalmente gratuita ed estremamente suggestiva per l’arte, la cultura e anche la spiritualità che questo luogo è in grado di emanare. Anche i borghi che si trovano a poca distanza sono molto caratteristici e particolari.

Abbazia di Montecassino

L’Abbazia risale al 529 fondata da San Benedetto da Norcia, l’obiettivo era proprio accogliere i monaci. L’opera di Benedetto però fu proprio trasformare il luogo in un punto di culto cristiano. Numerose volte l’Abbazia è stata distrutta e ricostruita, danneggiata da un terremoto, dalle guerre e da innumerevoli sciagure. Sempre è stata riportata al suo splendore con grande attenzione. Sia Benedetto che sua sorella sono stati custoditi nella cripta nell’altare maggiore dopo la morte. Oggi l’Abbazia vanta uno dei patrimoni artistici e culturali più importanti d’Italia, per questo bisogna assolutamente visitarla anche se non si è credenti.

Da un punto di vista architettonico prima di entrare effettivamente nella Basilica bisogna passare per tre chiostri, quello che si trova all’ingresso che veniva utilizzato per la preghiera, quello del Bramante che fu realizzato successivamente e poi la Loggia del Paradiso che risale al 1513. Solo alla fine si arriva al Chiostro dei benefattori dove ci sono le statue dei Papi, dei Santi e dei Re. Un altro ingresso si trova invece alla Torre Romana. L’interno della Basilica, ricostruita dopo la guerra, vanta una pianta a croce latina con tre navate, ci sono ancora gli affreschi, l’organo a canne originale e il Coro proprio dietro l’altare maggiore.

Cosa vedere all’interno dell’Abbazia

Proprio nell’altare sono conservate le spoglie di San Benedetto e sua sorella Santa Scolastica. Molto suggestiva anche la Cripta che è totalmente decorata in mosaico, realizzata nel 1544 scavando letteralmente nella roccia della montagna. Qui è possibile visionare la Cappella di San Mauro e di San Placido. Di grande rilievo la Biblioteca di Montecassino con l’Erboristeria e l’Archivio. Queste tre aree sono molto particolari. Nell’archivio venne scritto il Placito cassinese, nella Biblioteca ci sono delle opere rare veramente incredibili tanto che la stessa è stata dichiarata patrimonio nazionale. L’Erboristeria permette di acquistare i prodotti e i cosmetici realizzati secondo le ricette benedettine.

All’esterno della Basilica si trova invece il Museo che risale al 1980, quindi più recente. Ubicato su due piani differenti, racconta la storia del posto con reperti che risalgono al VI secolo fino ad oggi. Ci sono tantissime opere, dipinti e testimonianze molto particolari. Nei pressi dell’Abbazia di Montecassino vale la pena visitare il Cimitero polacco dove vennero sepolti i soldati che persero la vita durante la guerra, prima della liberazione di Montecassino.

Come arrivare all’Abbazia di Montecassino

L’Abbazia si trova in provincia di Frosinone, è facile da raggiungere in quanto addirittura ben visibile dall’autostrada A1, bisogna uscire a Cassino e poi seguire la segnaletica. Per chi arriva in treno può scendere a Cassino e poi utilizzare uno degli autobus che ferma proprio fuori l’Abbazia. L’ingresso è sempre gratuito con apertura dalle 9.30 alle 18.30, la messa viene celebrata alle 9, alle ore 10.30 e alle 12. È anche possibile soggiornare in sede ad un prezzo particolarmente conveniente.

Cose da provare all’Abbazia di Montecassino

Nei negozi adiacenti è possibile degustare le eccellenze che vengono prodotte proprio dai monaci come la birra, i liquori e gli amari che sono specialità uniche perché impiegano ancora le antiche ricette. Inoltre è possibile acquistare prodotti cosmetici e per il corpo sempre realizzati a mano e con antiche ricette che sono veramente di grande qualità. Qui è possibile fare shopping e trovare delle specialità sempre nuove.

Montecassino
Montecassino (adobe stock)

L’abbazia di Montecassino è uno dei punti più importanti d’Italia non solo per il suo patrimonio artistico e culturale ma anche per lo stato manutentivo che permette di ammirare ancora oggi una pietra singolare della storia del Paese, accessibile in modo del tutto gratuito.