La foresta allagata italiana: ora puoi attraversarla

L’Italia non è nota solo per i suoi panorami e la gastronomia, offre anche tante attività particolari come la foresta allagata che è possibile attraversare. Scopriamo dove si trova e come fare

Un tipo di attività che non si crede possibile in Italia eppure che invece è realtà. La foresta di Punte Alberete, completamente allagata, è ufficialmente visitabile. Un’esperienza carica di significato e molto suggestiva.

Punte Alberete
Punte Alberete (Adobe Stock)

Questa esperienza nella foresta allagata richiama un po’ quelle che è possibile fare in America in quelle aree boschive che sono totalmente immerse nell’acqua. In questo caso però non è richiesta esperienza e non ci sono animali pericolosi quindi il percorso è tranquillo.

La foresta allagata

La foresta allagata si trova nei pressi di Ravenna, vicino località famose come Porto Corsini e Marina Romea. Questa non è molto famosa eppure è un’oasi di grande valore che si estende su ben 190 ettari di territorio e abbraccia numerose aree differenti. Attraversarla quindi vuol dire poter vedere proprio un mondo differente con esemplari di diverso tipo, una flora e fauna molto fitte.

La foresta offre tanti tipi di alberi come salici, querce, olmi ma anche canneti e ninfee. È ritenuto un vero e proprio patrimonio naturale soprattutto per la Pianura Padana. La meta perfetta per gli appassionati di birdwatching grazie alla presenza di una gran numero di specie. Visitarla vuol dire non solo esplorare un luogo unico ma vivere un’esperienza decisamente insolita.

Questa zona è molto umida e c’è molta acqua dolce, dopo che è avvenuta la bonifica del fiume Lamone nel XIX secolo da parte dello Stato Pontificio la zona è stata modificata e proprio per gli argini del Lamone il bosco è stato letteralmente sommerso dall’acqua. Inizialmente è stata usata come serbatoio per l’acqua domestica e industriale, poi è diventato un luogo molto interessante dal punto di vista naturalistico.

Organizzare la visita alla foresta allagata

L’ingresso è totalmente gratuito, c’è un parcheggio all’accesso principale dove poter parcheggiare e poi ci sono una serie di parcheggi da seguire. Questi sono tutti strutturati e segnalati, quindi è opportuno seguire le indicazioni. In alternativa è possibile fare anche un itinerario in bici oppure farsi guidare da una persona addetta.

Foresta allagata
Foresta allagata (Adobe Stock)

Il percorso è pianeggiante quindi non è stancante e si può fare anche con i bambini perché tranquillo e perfettamente sicuro. Ovviamente è indispensabile avere delle scarpe resistenti all’acqua e un impermeabile poiché di fatto si attraversano delle aree paludose quindi questa preparazione è imprescindibile altrimenti oltre a bagnarsi ci si può anche macchiare per il fango.