Ryanair: addio ai biglietti dei voli a 10 euro

La notizia che prima poi sarebbe arrivata: Ryanair dice addio ai biglietti dei voli a 10 euro. Tutto quello che bisogna sapere.

I voli low cost saranno sempre meno low cost è una previsione non nuova. Ora arriva la conferma da Ryanair: la fine dei biglietti super scontati che ci hanno permesso di viaggiare in tutta Europa.

ryanair addio biglietti 10 euro
Ryanair: addio ai biglietti dei voli a 10 euro (Foto: gordzam – stock.adobe.com)

Era un esito inevitabile. Poi sono arrivati i rincari dei carburanti, l’inflazione, la guerra in Ucraina e di conseguenza anche le tariffe dei voli cosiddetti low cost sono aumentate. E continueranno ad aumentare.

Il portale web di Ryanair non offre quasi più i voli al prezzo di 9,99 euro o addirittura di 4,99 euro. Per lungo tempo dovremo dimenticare non solo i voli a 5 euro ma anche quelli a 10 euro. Del resto, anche prima questi biglietti erano poco sostenibili, se non in cambio di sovrapprezzi per servizi extra, spesso addebitati in modo poco chiaro, o di stipendi bassi al personale, che ora ha detto basta avviando una serie di scioperi.

La conferma, dopo l’anticipo di qualche settimana fa, arriva direttamente dal patron di Ryanair, Michael O’Leary: addio ai biglietti dei voli a 10 euro. La svolta della regina delle low cost.

Ryanair: addio ai biglietti dei voli a 10 euro

Intervistato da BBC Radio 4, Michael O’Leary, fondatore e amministratore delegato di Ryanair, storica compagnia aerea low cost, ha annunciato la fine delle tariffe super scontate per i biglietti aerei.

Niente più biglietti, anche per viaggiare all’estero, al prezzo di 9,99 euro e nemmeno quelli a 0,99 euro, che peraltro la compagnia non vendeva più da tempo. Già nelle ultime settimane, dal sito web di Ryanair sono spariti i biglietti a 9,99 euro, fino a poco prima abbastanza comuni.

La compagnia aerea low cost è stata costretta ad aumentare le tariffe e i prezzi non scenderanno per lungo tempo. Come ha spiegato O’Leary. A incidere sulle tariffe è la guerra in Ucraina che ha fatto scoppiare il caro energia, con conseguenze anche sul settore aereo. Già in precedenza, comunque, il prezzo dei carburanti era salito ma con la guerra la situazione si è complicata.

Il patron di Ryanair ha precisato, tuttavia, che il settore delle low cost resisterà perché le persone continueranno a volare frequentemente. La differenza starà nelle tariffe. “Non credo che ci saranno più voli a 10 euro – ha spiegato O’Leary -. La nostra tariffa media è stata l’anno scorso di 40 euro, andremo verso i 50 nei prossimi cinque anni. Le nostre tariffe promozionali super scontate, quelle a 1 euro, a 0,99 o anche a 9,99, penso che non si vedranno per un certo numero di anni”.

In ogni caso, Ryanair continuerà ad offrire “milioni di posti a 19,99 euro, 24,99 e 29,99 euro” sui propri voli. Ha concluso O’Leary.

ryanair addio biglietti 10 euro
Ryanair (Adobe Stock)