È questa la capitale mondiale dello yoga: una città “scintillante”

Conosci la capitale mondiale dello yoga? Scopriamo tutti i suoi segreti e perché è così famosa e scintillante

In questo luogo, ritenuto capitale mondiale dello yoga, si pratica soprattutto l’Ashtanga che è un tipo di stile molto famoso in Occidente. Tuttavia la città è famosa anche per le sue bellezze, i suoi immensi giardini, gli edifici scintillanti e i colori particolari.

Yoga
Yoga (Adobe Stock)

La città di Mysuru è molto famosa ed è chiamata “scintillante” per un motivo preciso, per la sua bellezza ma anche regalità. Scopri quali sono le città più belle al mondo per gli amanti dello yoga.

La capitale dello yoga nel mondo

Siamo a Mysore, in India meridionale, nello stato del Karnataka. Qui, il padre dello yoga, aprì per la prima volta la sua Shala ovvero una scuola di yoga. Da quella ne sono nate tantissime altre nel paese per poi arrivare in ogni parte del pianeta.

Con lui studiò K. Pttabhi Jois uno dei personaggi più influenti del XX secolo in questo settore, da cui è nata l’Ashtanga Vinyasa Yoga, quella più conosciuta anche in Italia.

Fu capitale del regno della dinastia Wodeyar che portò grande ricchezza, ed oggi le colline di Chamunda sono tra le mete più visitate al mondo e proprio di fronte si trova la residenza reale. Il Palazzo di Mysore è uno dei luoghi più belli e accattivanti da visitare. Vanta un grande giardino, torri ed interni da togliere il fiato con colori vari e sgargianti.

Il secondo palazzo più grande della città è il Lalitha Mahal. Non a caso infatti la città è conosciuta anche come “città dei palazzi”. Questo edificio è tutto bianco, oggi è un lussuoso hotel che ha conservato però la sua struttura storica. Un’altra residenza reale è il Palazzo Jaganmohan che è un museo a cielo aperto. Sulle colline si trova il Chamundeshwari, simbolo del Karnataka.

Nella cittadina è anche possibile vedere le chiese più alte di tutta l’Asia come la Cattedrale di Santa Filomena. Per vivere un’esperienza locale invece il mercato di Devaraja è stupefacente tra fiori, spezie e incensi. Qui viene venduta anche la polvere che tipicamente si usa nelle feste Holi, ormai diffuse anche in Italia. Sono i coni di kumkum e si trovano insieme al bindi, ovvero il puntino che si mette sulla fronte.

Mysuru
Mysuru (Adobe Stock)

Ovunque ci si rechi è un’immensità di colori, fontane, luoghi incredibili. Tuttavia Mysuru è famosa anche per essere un paradiso per il birdwatching e in particolare i laghi della città che raccolgono letteralmente le specie di uccelli e farfalle da ogni dove. Un viaggio indimenticabile per un’esperienza tra cultura, tradizioni e ovviamente yoga.