In Canada tornano i test Covid all’arrivo in aeroporto

Dietrofront sugli allentamenti delle restrizioni di viaggio: in Canada tornano i test Covid a campione all’arrivo in aeroporto. Tutte le informazioni utili da conoscere.

Se sempre più Paesi eliminano o riducono le restrizioni sanitarie di viaggio anti-Covid, c’è qualcuno che le ripristina. Il motivo è l’aumento dei contagi in tutto il mondo a causa della variante Omicron 5.

canada test covid aeroporto
In Canada tornano i test Covid a campione all’arrivo in aeroporto (JHVEPhoto – stock.adobe.com)

Un Paese che ha deciso l’inversione di rotta è il Canada. Chi sta programmando un viaggio nel Paese del Nord America deve sapere che all’arrivo in aeroporto potrebbe essere sottoposto a un test Covid-19 a campione.

Si tratta di una misura per monitorare la pandemia e i contagi tra i viaggiatori in arrivo o in rientro in Canada. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Prima, vi ricordiamo anche la nostra guida del Canada, alla scoperta del Paese del Grande Nord.

In Canada tornano i test Covid a campione all’arrivo in aeroporto

Chi arriva in Canada, anche se vaccinato, potrebbe essere sottoposto a un tampone al momento dello sbarco in aeroporto. Non si tratta di un test obbligatorio per tutti i viaggiatori, ma effettuato a campione. Un sistema di prevenzione per tenere sotto controllo la diffusione dei contagi da Coronavirus e isolare i positivi.

I test Covid a campione previsti in aeroporto, per i viaggiatori in arrivo in Canada dall’estero, sono stati ripristinati lo scorso 19 luglio, dopo che erano stati sospesi l’11 giugno, meno di un mese prima. Come riporta Travel Quotidiano. Il motivo è presto spiegato: la risalita della curva epidemica, in tutto il mondo, a causa della più contagiosa variante Omicron 5 del virus.

I test a campione vengono eseguiti nei quattro principali aeroporti canadesi: Toronto, Montreal, Calgary e Vancouver.

Regole di ingresso

I tamponi a campione all’arrivo in aeroporto sono previsti per i viaggiatori che hanno completato il ciclo vaccinale. Perché i non vaccinati non possono entrare in Canada, nemmeno per turismo, a meno che non appartengano ad alcune categorie autorizzate (residenti permanenti, familiari di canadesi o residenti). In ogni caso, i viaggiatori non vaccinati autorizzati a entrare in Canada dovranno sottoporsi a due test all’arrivo nel Paese, uno al primo giorno e uno all’ottavo giorno, oltre a sottoporsi a una quarantena di 14 giorni.

I viaggiatori vaccinati sbarcati in Canada, selezionati in modo casuale per il test Covid, riceveranno una notifica via email entro 15 minuti dal completamento della dichiarazione doganale, con tutte le indicazioni utili per effettuare il test. Se il risultato del tampone dovesse essere positivo, il viaggiatore dovrà isolarsi per 10 giorni. Come riporta L’Agenzia di Viaggi.

Infine, bisogna sapere che tutti i viaggiatori diretti in Canada sono tenuti a registrarsi su sito web o app ArriveCan, dove vanno indicate tutte le informazioni richieste: certificazione della vaccinazione in inglese o in francese oppure il piano di quarantena se non vaccinati. Le informazioni vanno caricate entro 72 ore precedenti all’arrivo o prima di salire a bordo di una nave da crociera diretta nel Paese.

Tutte le informazioni di viaggio sul Canada sono sul portale Viaggiare Sicuri: www.viaggiaresicuri.it/find-country/country/CAN

canada test covid aeroporto
Toronto (Adobe Stock)