In Spagna il Green pass europeo sarà obbligatorio fino al 15 giugno

Le regole di viaggio da conoscere: in Spagna il Green pass europeo sarà obbligatorio fino al 15 giugno. Tutte le informazioni utili.

Eliminato da tempo per accedere ai luoghi pubblici, in Spagna il Green pass europeo, per entrare nel Paese, è ancora richiesto. Come del resto in Italia. Scopriamo le ultime novità sulla normativa spagnola.

spagna green pass europeo
In Spagna il Green pass europeo sarà richiesto fino al 15 giugno (Adobe Stock)

Se alcuni speravano che il Green pass europeo, EU Digital Covid-19 Certificate, venisse presto abolito anche in Spagna, come in altri Paesi europei, devono ancora aspettare alcune settimane.

Negli ultimi giorni, infatti, le autorità spagnole hanno deciso di prorogare fino al 15 giugno prossimo tutte le regole di viaggio anti-Covid, compreso il Green pass europeo.

Le uniche novità riguardano i viaggiatori provenienti dai Paesi extraeuropei a cui non sarà più richiesta la vaccinazione. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

In Spagna il Green pass europeo sarà obbligatorio fino al 15 giugno

Come abbiamo visto, la Spagna è uno dei Paesi europei che ancora richiedono ai viaggiatori il Green pass europeo, EU Digital Covid-19 Certificate (Certificato Digitale Covid-19 UE), per entrare nel suo territorio dall’estero. Come l’Italia, la Germania, la Francia e il Portogallo. Mentre l’Austria lo ha abolito da pochi giorni.

L’Italia non richiederà più il Green pass europeo dopo il 31 maggio, invece la Spagna ha deciso di prorogarlo al 15 giugno, insieme alle altre regole di viaggio.

Dunque, fino a quella data, i viaggiatori sopra i 12 anni di età che vorranno entrare in Spagna dovranno esibire il certificato che attesti:

  • la vaccinazione, con completamento del ciclo vaccinale primario entro gli ultimi 9 mesi oppure avere la terza dose booster;
  • in alternativa la guarigione da Covid-19, con l’ultimo test positivo entro i 6 mesi;
  • oppure il test negativo al Coronavirus, molecolare o antigenico effettuato rispettivamente entro le 72 o 48 ore prima dell’arrivo in Spagna.

Si tratta del certificato che in Italia abbiamo chiamato Green pass base.

Inoltre, in Spagna è ancora obbligatorio indossare la mascherina sui mezzi di trasporto pubblico, inclusi gli aerei, oltre che negli ospedali, nelle strutture sanitarie e nelle farmacie. Mentre l’obbligo di mascherine al chiuso è stato eliminato nei ristoranti, bar, teatri, cinema, musei, centri commerciali e altri luoghi pubblici dallo scorso 20 aprile.

Viaggiatori extraeuropei

La vera novità, piuttosto, riguarda i viaggiatori provenienti dai Paesi terzi extraeuropei che dallo scorso 21 maggio potranno entrare in Spagna per turismo anche se non vaccinati contro il Coronavirus. Fino a quella data, infatti, ai viaggiatori stranieri fuori dall’Unione Europea e dall’Area Schengen era richiesta la vaccinazione obbligatoria per viaggiare in Spagna.

Ora, questi viaggiatori sono equiparati a quelli europei e pertanto saranno solo obbligati a presentare un certificato di vaccinazione o guarigione oppure un test negativo al Coronavirus, fino al 15 giugno.

Per informazioni aggiornate sulle regole di viaggio in Spagna rimandiamo al portale Viaggiare Sicuri: www.viaggiaresicuri.it/country/ESP

spagna green pass europeo
Madrid (Adobe Stock)