Cosa fare a Pasqua e Pasquetta in Veneto: 5 mete mozzafiato

Suggerimenti su cosa fare a Pasqua e Pasquetta in Veneto: 5 mete mozzafiato da visitare. Tutte le informazioni utili.

Siamo arrivati alla settimana delle vacanze di pasquali e se ancora siete in alto mare su cosa fare e dove andare a Pasqua e Pasquetta, ci pensiamo noi a darvi qualche suggerimento sui luoghi più belli da visitare last minute.

pasqua pasquetta 2022 veneto
Cosa fare a Pasqua e Pasquetta in Veneto: 5 mete mozzafiato (Villa Pisani, Riviera del Brenta. Adobe Stock)

L’Italia è ricchissima di meraviglie naturali, architettoniche, artistiche. Dai parchi e oasi, alle città e borghi, poi montagne, laghi e mare, abbiamo un territorio tutto da scoprire. Non ci manca certo la scelta.

Se ancora dovete organizzare le vostre uscite di Pasqua e Pasquetta, anche per un giorno soltanto, vi proponiamo noi alcuni luoghi bellissimi dove andare. Qui, in particolare, vi segnaliamo 5 mete da visitare in Veneto per trascorrere dei giorni di Pasqua e Pasquetta indimenticabili.

Cosa fare a Pasqua e Pasquetta in Veneto: 5 mete mozzafiato

Il Veneto è una delle regioni d’Italia che più soddisfano tutte le esigenze di turismo. Qui troviamo montagna, laghi, mare, colline, parchi naturali, terme, città d’arte, borghi storici, parchi divertimento e una vasta offerta gastronomica. Avete solo l’imbarazzo di scelta dei luoghi da visitare e del tipo di vacanza da fare.

Se avete ancora dei dubbi su dove andare e cosa fare a Pasqua e Pasquetta, vi proponiamo una selezione di 5 mete bellissime da visitare, con tante attività per tutti.

Villa Pisani e Riviera del Brenta

pasqua pasquetta 2022 veneto
Villa Pisani (Milazzi, CC BY 3.0, Wikicommons)

La campagna veneta è ricca di fascino, con i suoi fiumi, i canali, le aree e oasi naturali. Lungo il fiume Brenta troviamo importanti parchi naturali, mentre nel suo tratto finale, prima di sfociare nel Mare Adriatico, forma insieme a una rete di canali la famosa Riviera del Brenta. Si tratta di un’area della provincia di Venezia, che segue il corso del Naviglio del Brenta. sul quale si affacciano molte Ville Venete. Si tratta di una zona di grande valore storico e paesaggistico e di straordinaria bellezza.

La villa più importante della Riviera del Brenta, che è anche monumento nazionale, è l’imponente Villa Pisani. Sorge nel comune di Stra e il suo ingresso dà su un’ansa del Naviglio del Brenta. La villa è una vera e propria reggia, con una superficie di 15mila metri quadrati e ben 168 stanze. Villa Pisani è circondata da un grande parco di 14 ettari, con giardino all’italiana e un labirinto di siepi. Le Ville Venete si possono visitare anche con crociere sul fiume Brenta e i suoi canali. Villa Pisani è aperta anche a Pasqua e Pasquetta con eventi dedicati. Per informazioni: www.villapisani.beniculturali.it/visite-e-itinerari

Laguna di Venezia

pasqua pasquetta 2022 veneto
Torcello, Laguna di Venezia (Adobe Stock)

La Laguna di Venezia o Laguna Veneta è la più grande dell’intero Mare Mediterraneo, con i suoi 550 chilometri quadrati di superficie. È un’area vastissima che va da Chioggia a Jesolo. Al suo interno non c’è solo la meravigliosa città di Venezia ma anche tante isole e isolotti, che custodiscono capolavori d’arte e un ambiente naturale molto particolare, con la sua flora e fauna, ricco di biodiversità.

Pasqua può essere l’occasione ideale per un giro in barca o in vaporetto, alla scoperta delle bellezze nascoste della laguna. Immancabile la visita alla isole dove sorgono i borghi storici di Burano, Murano, l’isola del vetro, e Torcello, con le sue chiese antiche. Imperdibile anche la visita a Chioggia, che per il New York Times è la meta top del 2022.

Cadore (Belluno)

Lago di Santa Caterina, Auronzo di Cadore (iStock)

Per gli amanti della montagna la proposta di viaggio ideale per Pasqua e Pasquetta in Veneto è la visita del Cadore, con i suoi borghi montani, i parchi naturali e lo spettacolo delle Dolomiti Orientali. Questa regione storico-geografica si trova nella parte alta della provincia di Belluno ed è attraversata dal fiume Piave a est dalla Valle del torrente Boite a ovest.

Qui trovate i comuni Pieve di Cadore, uno dei principali, dove è nato il pittore Tiziano e dove visitare la sua casa natale, Auronzo di Cadore, con l’omonimo lago chiamato anche di Santa Caterina, poi Vigo, Borca, San Vito e Selva di Cadore. La regione confina a nord con Cortina d’Ampezzo. In Cadore potete ammirare alcune delle vette più spettacolari delle Dolomiti, come il Monte Pelmo, il Sorapiss, l’Antelao, fino al gruppo della Croda da Lago e al gruppo del Nuvolau, condivisi con Cortina d’Ampezzo, e parte delle Tre Cime di Lavaredo che si affacciano sul Lago di Misurina, nel comune di Auronzo.

Borghetto di Valeggio sul Mincio (Verona)

Borghetto di Valeggio sul Mincio (iStock)

Se cercate un bel borgo da visitare nei giorni di Pasqua e Pasquetta in Veneto, Borghetto di Valeggio sul Mincio è il luogo dove andare. A pochi chilometri dal Lago di Garda, in provincia di Verona, Questo borgo sull’acqua è una autentica meraviglia. Borghetto è un minuscolo paese di case coloratissime che non solo si affacciano ma si trovano sopra il corso del fiume Mincio.

Il centro abitato di Borghetto risale all’epoca longobarda e sorge nel tratto in cui il fiume si biforca, su una chiusa. Ai tempi dei longobardi era stazione di pedaggio per chi volesse attraversare il ponte di legno che ancora collegava le sponde del fiume. Nel 1395 fu costruito il Ponte Visconteo, che ha permesso l’attraversamento del fiume. Da vedere è anche il Castello Scaligero, risalente al XIII secolo, che sorge sulla collina che domina Borghetto e la Valle del Mincio. La fortificazione del Serraglio arrivava fino alla Torretta del Gazol nelle paludi di Grezzano, era una cinta muraria lunga 13 km, oggi in abbandono. Alcuni dei vecchi mulini ad acqua del borgo sono stati rimessi in funzione.

Padova

pasqua pasquetta 2022 veneto
Centro di Padova, piazza delle Erbe (Adobe Stock)

La città di Padova è una delle più importanti in Italia per la religione cattolica e Pasqua è sicuramente il periodo più indicato per visitarla. Le sue chiese storiche e i luoghi di culto sono delle mete ideali, sia per ammirarne i capolavori artistici che custodiscono che per partecipare alle celebrazioni pasquali. La Basilica di Sant’Antonio di Padova è sicuramente la più importante, oltre che una delle chiese più grandi al mondo. Un altro monumento importante è la Basilica di Santa Giustina che sorge nella straordinaria cornice di Prato della Valle, una delle piazze più grandi d’Italia e d’Europa. Mentre il Duomo di Padova è la Basilica di Santa Maria Assunta., che si trova a pochi passi da piazza delle Erbe dove sorge il Palazzo della Ragione, di origine medievale.

Numerosi i palazzi storici da visitare, insieme ai portici, lunghi ben 25 chilometri. Da vedere sono anche il Castello Carrarese o Castelvecchio, antica fortificazione medievale situata sulla biforcazione del fiume Bacchiglione. Naturalmente non può mancare la visita alla Cappella degli Scrovegni, con il famoso cicli di affreschi di Giotto. Per concludere la visita in dolcezza con la tappa allo storico Caffè Pedrocchi.

guida padova
Il Prato della Valle, Padova  (Thinkstock)