Tubinga, il borgo da fiaba della Germania tutto da scoprire

Tubinga, è una deliziosa cittadina che sembra uscita da una fiaba. È una delle destinazioni più belle dell’intera Germania, vediamo cosa vedere.

Tubinga è una città della Germania che è diventata la destinazione internazionale per eccellenza: con il suo patrimonio artistico conservato alla perfezione ed è amatissima dai turisti di tutto il mondo.

Tubinga la città da vedere in Germania
Tubinga, il borgo da fiaba della Germania. Credits A. Stock

Questa città della Germania è una di quelle località che hanno una storia da ricordare. È famosa perchè fu una di quelle una città risparmiate dalle bombe nella seconda guerra mondiale che col tempo è diventata un luogo da favola.

Tubinga: la città della Germania che ha una storia da raccontare

Tubinga si trova nella regione della Svevia, dista 35 chilometri a sud di Stoccarda vicino ai fiumi Neckar e Ammer e vanta 88 mila abitanti. Con gli anni è diventato un centro universitario pimpante, con una qualità della vita alta, oltre che essere una destinazione turistica molto apprezzata.

Da Castello a Università

Proprio sul colle Spitzberg possiamo vedere sorgere il castello Hohentubingen. Questo edificio è di origine rinascimentale, che venne costruito sopra una vecchia struttura medievale. È un edificio che venne sistemato dal conte Ulrich, il quale si occupò di far levigare la pietra della fortezza. Di questa struttura ciò che spicca è il portale rinascimentale del castello, opera dell’architetto Heinrich Schickartd.
Lo stile richiama l’arco di trionfo romano e al centro ha delle decorazioni con lo stemma ducale, abbracciato quasi dalla collana dell’ordine francese di San Michele.

Nel XVI secolo questa struttura venne abbandonata dai Wurttemberg e il re Guglielmo I lo destinò all’Università. A tal proposito la biblioteca dell’università vanta 60 mila volumi e collocata nella sala dei cavalieri. Invece il laboratorio chimico venne disposto nella cucina e e l’osservatorio astronomico nella torre. Il museo possiede 4 mila reperti che vengono dai dipartimenti di Preistoria e protostoria, archeologia ed etnologia.

La collegiata di Tubinga

Invece la chiesa di san Giorgio nel 1476 divenne collegiata. Storicamente avvenne quando il conte Eberhard Im Barte si trasferì a Tubinga il convento dei Canonici regolari. Ad oggi questa struttura è un simbolo di tutta la città, nel 1550 il conte ebbe l’idea di usare la chiesa come sepolcro di famiglia, ecco perchè abbiamo in questa struttura diversi monumenti sepolcrali. Da vedere abbiamo sicuramente, il polittico dell’artista di Nordlingen: Hans Leonhard Schaufelein.

Marktplatz, piazza e la fontana di Nettuno

Inoltre da vedere abbiamo Marktplatz, una piazza abbracciata da case di pietra tipiche del posto. Oltre che dal municipio con la sua facciata di pregio, dove viene organizzato il mercato all’aperto. Possiamo trovare anche la fontana con Nettuno, progettata seguendo il modello di quella della città di Bologna, ricostruita poi dopo la seconda guerra mondiale.

Tubinga la città da vedere in Germania
Tubinga, il borgo da fiaba della Germania. Credits A. Stock

L’edificio più antico di Marktplatz è il municipio, con tre piani, l’ultimo di questi ha aggiunto solo in seguito, realizzando poi anche un orologio astronomico con il quadrante originale del 1511 e con i segni zodiacali, esposti al museo.

La torre di Holderlin, il simbolo della città

Tubinga ha un simbolo per eccellenza, ovvero la torre di Holderlin, edificata nel XVIII secolo, il suo nome trae ispirazione dal poeta Friedrich Holderlin, il quale abitò per un periodo nella stanza della torre.

Tubinga non è solo una città caratteristica della Germania, dentro i suoi edifici, le sue vie si respira una storia che in pochi conoscono. È la meta ideale per scoprire una Germania diversa.