Meteo, altro che primavera: quando arriva il caldo

Le previsioni meteo per i prossimi giorni. Quanto dura il caldo e il colpo di coda dell’inverno

La primavera ufficialmente è già entrata ma le previsioni meteo ci rivelano che l’inverno non è ancora del tutto finito. Le previsioni meteo per i prossimi giorni infatti indicano un ritorno del freddo su buona parte d’Italia. In fondo niente di straordinario per fine marzo: la variabilità è infatti una delle caratteristiche di questo periodo.

Le previsioni meteo per fine marzo e inizio aprile: le temperature

A sorprendere è però l’altalena delle temperature: nel weekend e nei prossimi giorni della settimana per via dello Scirocco i valori saranno piuttosto elevati, perfino più alti della media, poi ci sarà il crollo con addirittura il ritorno della neve. Dunque non fate cambi di stagione e lasciatevi a portata tanto il piumino quando le maniche corte.

Meteo prossimi giorni: dal caldo al freddo

Benvenuti nell’instabilità di fine marzo e allacciatevi bene le cinture perché le montagne russe delle temperature saranno vertiginose. E’ questo l’annuncio adatto per questo primo scorcio di primavera: il meteo per i prossimi giorni è infatti quanto mai variabile.

Ma andiamo con ordine. Il weekend del 26 e 27 marzo l’Italia sarà divisa in due: il fine settimana sarà caratterizzato al Sud dall’avvicinamento del Ciclone iberico che darà origine, specie nella giornata di domenica, a un diffuso maltempo specialmente nelle regioni meridionali. Il Nord Italia al contrario sarà sotto l’egida dell’Alta Pressione che garantirà temperature elevate e cielo soleggiato.

La settimana inizierà con il bel tempo che si farà strada su tutta la Penisola. I termometri supereranno perfino i 20 gradi nelle ore centrali della giornata e le minime anche al nord saranno ben al di sopra della media del periodo. L’impressione che la bella stagione sia arrivata sarà evidente. Ma solo fino a mercoledì.

Dal 30 marzo infatti il tempo decisamente cambierà. Dal Nord Europa scenderà sull’Italia un’aria fredda artica che farà crollare i termometri sotto i 15 gradi di massima. Non solo arriveranno anche abbandonati piogge. Una manna questa dopo il lungo periodo di siccità. A farne le spese soprattutto il Nord Italia e il Centro. Come dicevamo tornerà anche la neve che farà capolino sulle Alpi sin da quota 1000 metri. Anche questa una buona notizia in vista della caldissima estate: un’essenziale riserva d’acqua per affrontare i mesi più caldi.

Ma quanto durerà questa ondata fredda? Secondo le previsioni meteo dovrebbe durare almeno per la prima settimana del mese di aprile. Poi le correnti calde provenienti dall’Africa dovrebbero spingere creando dapprima un contesto di variabilità poi conquistando il Paese.

Un cambio di passo vero e proprio lo avremo però solo per Pasqua. Solo a metà aprile dunque potremmo definitivamente dire addio all’inverno e riporre nell’armadio i piumini fino al prossimo anno. Sarà l’arrivo della primavera che sa già di estate.

Previous articleUna delle spiagge più belle del mondo si trova in Antartide
Next articleI 5 borghi sul mare della Toscana che non vorrete più lasciare
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.