Primavera al freddo: scendono le temperature e torna la neve

Previsioni meteo: sarà una primavera al freddo, scendono le temperature e torna la neve. Tutti gli aggiornamenti.

Finalmente domenica 20 marzo sarà primavera, quella astronomica, con l’equinozio che quest’anno cade il 20 del mese. Quanto al tempo, tuttavia, avremo ancora freddo invernale.

primavera freddo neve
Primavera al freddo: scendono le temperature e torna la neve (Adobe Stock)

Dopo alcuni giorni di tempo mite, intorno alla metà del mese di marzo, con temperature nella media di stagione, nel weekend torneranno freddo e neve. Nemmeno l’arrivo della primavera astronomica ci darà finalmente un clima primaverile. Dovremo ancora aspettare.

Dalla Russia è in arrivo una nuova corrente fredda che scalzerà via l’alta pressione, che negli ultimi giorni ci ha dato tempo stabile e mite, portando un nuovo crollo delle temperature, neve anche a bassa quota e qualche pioggia ma non al Nord Italia dove continua a imperversare la siccità. Ecco tutti gli ultimi aggiornamenti.

Primavera al freddo: scendono le temperature e torna la neve

La primavera si fa ancora attendere, dopo un assaggio a metà della scorsa settimana, quando le temperature erano finalmente risalite alla media stagionale, nel weekend torna il freddo. Le temperature minime erano già basse, scenderanno anche le massime.

Tutta colpa di un nuovo impulso di aria gelida in arrivo dalla Russia, come segnala 3bmteo, che scalzerà via l’anticiclone afro-mediterraneo che negli ultimi giorni ha portato sull’Italia un rialzo delle temperature. Il vortice afro-mediterraneo, responsabile delle piogge sulle regioni tirreniche, quelle meridionali e sulle isole maggiori aveva comunque portato un rialzo delle temperature. Ora, il nuovo fronte freddo in arrivo dal Nord-Est provocherà un nuovo calo in tutta Italia.

Durante il weekend, le piogge interesseranno soprattutto Sardegna e Sicilia, il medio e basso versante tirrenico e le regioni meridionali peninsulari, con l’arrivo della neve sull’Appennino meridionale. Nel frattempo sul Nord Italia continuerà a splendere il sole, anche se con temperature in ribasso, aggravando la già drammatica siccità che da mesi sta colpendo le regioni settentrionali.

Il primo importante calo termico avverrà nella giornata di sabato 19 marzo, soprattutto sulle regioni adriatiche e su quelle meridionali. Le correnti fredde causeranno nuove nevicate, con abbassamento di quota. Sull’Appennino centrale i fiocchi scenderanno a quota 1000 metri, mentre sulla Calabria fino a 700 metri.

Leggi anche –> Meteo estate 2022, sarà infernale: fino a 50 gradi. Ecco da quando

Per domenica 20 marzo, giorno dell’equinozio di primavera, è prevista l’intensificazione del fronte freddo proveniente dalla Russia. Diminuiranno le piogge sulle isole maggiori ma peggiorerà il tempo su regioni al Centro Sud. Pioverà tra medio-basso Adriatico e Tirreno. Mentre sull’Appennino centro-meridionale nevicherà anche a quote basse di montagna. La quota neve scenderà fino a 600 metri sulla Sila.

meteo temperature
Meteo e freddo