I posti da non perdere assolutamente a San Francisco

San Francisco: sogno o son desto? Un posto dai mille volte e dalle mille sfaccettature che merita di essere visitato almeno una volta nella vita. 
All’avanguardia, cosmopolita, americana ma dai tratti vagamente europei, San Francisco è una delle città indubbiamente più amate al mondo. Molti la inseriscono in un itinerario della California dedicandole due, al massimo tre giorni. Eppure la città ha così tanto da offrire che il mio consiglio è di dedicarle più giorni o, ove possibile, un intero viaggio.

I cinque posti più belli da vedere a San Francisco

  • Cable Carv

  • Haight Ashbury

  • Una passeggiata sul Golden Gate
  • Un salto al PIER 39
  • I mitici tram

Cable Car

Il Clable Car è un po’ un’istituzione, uno dei simboli della città, e consente di ammirare alcune zone in maniera privilegiata. Si prende su Powell Street, a due passi da Union Square, e il prezzo della corsa attualmente è di 7 dollari.

Haight Ashbury

Se amate il movimento hippie e la musica degli anni ’70, beh, non potete perdervi questo quartiere iconico. Negozi vintage, vinili, musicisti per strada… sembra che qui il mondo si sia fermato a qualche decade fa. Se vi imbattete in una casa completamente rosa prestate attenzione: potrebbe essere la casa in cui visse Janis Joplin!

Una passeggiata sul Golden Gate di San Francisco

Forse è banale dirlo: non potete rinunciare a una passeggiata sul Golden Gate. Il famoso ponte arancione è certamente l’attrazione più gettonata. Ma rimane imperdibile: il panorama che si può apprezzare sospesi a 200 metri d’altezza dall’acqua dell’Oceano è sempre diverso e regala emozioni uniche. Il ponte di può percorrere anche in bicicletta.

Un salto al PIER 39

Nei pressi dell’ingresso al Golden Gate, sul molo del porto di San Francisco c’è il PIER 39 (Beach Street & The Embarcadero). Si tratta di un centro commerciale molto apprezzato dai turisti. Infatti, al di là delle infinità di negozi dove fare shopping, al PIER 39 è possibile assistere a proiezioni 3D, divertirsi in vari giochi di strada e, soprattutto, ammirare i magnifici leoni marini che riposano sui pontili.

I mitici tram….

I tram/funicolare, chiamati lì cable car, sono un vero e proprio monumento nazionale. Non c’è niente di più tipico che viaggiare nella parte aperta di questi particolari veicoli e confondersi con gli abitanti che spesso ne usufruiscono come un comune mezzo di trasporto.

Previous articleI 4 motivi per visitare il Ticino questa primavera: rimarrete incantati
Next articleGiornate FAI di Primavera 2022: sabato 26 e domenica 27 marzo
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.