Macarons a Parigi: le pasticcerie dove trovare i più buoni

Quando si pensa a Parigi il pensiero corre subito al romanticismo che ti avvolge camminando lungo le Champse elysee o lungo la Senna, ma in realtà Parigi è anche tanto altro, tipo i Macaron.

Quello che caratterizza Parigi è anche il cibo, a volte alternativo, ma colpisce il palato di tutti. In particolare uno dei piatti tipici esportato ovunque è quello dei Macaron. I graziosi dolcetti pastello che sono diventati una prelibatezza parigina. Anche se questi iconici macarons si possono trovare ovunque al giorno d’oggi, la qualità, a volte è compromessa e i migliori si trovano sempre e solo a Parigi.

Le 5 migliori pasticcerie dove mangiare Macaron a Parigi

  • I macarons di Pierre Hermé
  • Gli eccezionali macarons di Ladurée
  • Le dolcezze di Sadaharu Aoki
  • I macarons fatti da Jean-Paul Hévin
  • I dolci colorati di Hugo et Victor

I migliori macarons di Parigi: Pierre Hermé

Pierre Hermé a Parigi è da tempo un nome di spicco nel mondo dei macaron! Specializzati in sapori insoliti, il loro approccio audace alla delicata pasticceria porta sempre a una selezione unica e divertente! I macarons di Pierre Hermé sono tra i migliori macarons di Parigi.

Ladurée: macarons eccezionali e seducenti

Ladurée produce macarons da 150 anni ed è ora la più grande catena di boutique di macaron al mondo. Anche se il loro nome ben affermato significa che i loro macarons possono essere piuttosto costosi, potete essere sicuri che state comprando il vero affare, fatto secondo la ricetta francese.

I macarons di Sadaharu Aoki

Sadaharu Aoki, il capo pasticciere di questo santo graal di macaron viene dal Giappone, e vediamo il suo background riflesso nei sapori sottili e nelle texture fragili che sono incorporate in questo classico dolce francese. Senza dubbio uno dei migliori macarons di Parigi.

I macarons di Jean-Paul Hévin

“Meilleur ouvrier de France”, Jean-Paul Hévin è un pasticcere specializzato nel cioccolato. I suoi macarons, vincitori di diversi premi, mettono in risalto gli aromi dei diversi cioccolati utilizzati. Le sue creazioni si distinguono per l’intensità del gusto e la leggerezza della texture dovuta al basso tasso di zucchero. Ogni anno lavora a una collezione diversa, ma la priorità di Jean-Paul Hévin è sempre la freschezza dei suoi macarons. Avrete la scelta tra oltre 15 gusti che cambiano continuamente e che vanno dai Grands Crus di cacao intenso ai cioccolati più fruttati.

Le delizia di Hugo et Victor

Senza glutine, senza coloranti e senza additivi. Quanto basta per rendere i macarons di Hugo et Victor davvero unici. I gusti quindi sono semplici, i colori quelli della natura dati dalle polveri di frutta, verdura e spezie. Da assaggiare i macarons al cioccolato nero bio di Santo Domingo e Perù, caramello al burro salato, praliné, vaniglia Bourbon, pompelmo bio del Mediterraneo e chicchi di caffè, ciliegie nere e amarena, pistacchio di Sicilia. Il cofanetto di macarons Hugo et Victor sembra una tavolozza di colori naturali.

Ti abbiamo fatto la lista dei migliori posti dove provare i Macaron, e tu cosa aspetti ad assaggiarli?

Previous articleMilano-Parigi: un week end da sogno in treno
Next articleDove andare in bicicletta: 5 posti spettacolari in Europa
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.