Nonno Arcobaleno ha salvato la sua città trasformandola nel Rainbow Village

Forse non tutti conoscono Nonno Arcobaleno, ma questo delizioso vecchietto ha salvato la sua città con la forza dei colori.
Il rainbow village
Un villaggio arcobaleno e la storia di Nonno Arcobaleno – AdobeStock
La forza dei colori è ormai riconosciuta da tutti. Nonostante abbiano significati diversi e portino con sé anche dei messaggi particolari a seconda della nazione in cui vengono utilizzati il fatto che i colori possono avere degli effetti più o meno benefici è ormai risaputo. Ci sono colori che mettono allegria, colori che comunicano coraggio e in questo specifico caso ci sono tutti i colori dell’arcobaleno che hanno reso possibile una vera e propria rinascita di un piccolo paese nella regione centro occidentale della dell’isola di Taiwan. Stiamo parlando del Rainbow Village.

Il Rainbow Village: come è nato?

Questo piccolo paese è diventato un vero e proprio villaggio colorato con tutti i colori dell’arcobaleno tanto che oggi viene definito proprio come Rainbow Village. È un’opera d’arte vivente in cui i visitatori possono perdersi e scoprire un mondo meraviglioso. Ma non è sempre stato così
La storia del villaggio arcobaleno nasce nel 2007 quando uno degli abitanti del posto aveva scoperto che la sua casa, così come quella dei suoi vicini, sarebbe stata demolita. Sembrava una decisione inderogabile del Governo, ma l’uomo decise che doveva fare qualcosa perché non era giusto che la sua vita e la sua casa sparissero così nel nulla. Quindi decise di mettere insieme le 11 persone che abitavano in questo piccolo luogo e opporsi alla trasformazione destinata al suo villaggio.

La decisione per cambiare le sorti del villaggio dalla distruzione

L’uomo che allora aveva 84 anni, decise di dare una nuova vita alla sua casa e a quelle vicine dipingendo tutto quanto (strade, muri, mobili…) con i colori dell’arcobaleno. In poco tempo tutti si accorsero del cambiamento e della rinnovata e rinata bellezza di questo luogo. Persino il Governo non poté far finta di niente e così nel 2014 questa città venne trasformata in un parco pubblico e allo stesso tempo anche uno dei luoghi più instagrammabili in assoluto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @llimuvhc

L’uomo da cui è nata questa rivoluzione è conosciuto da tutti come Nonno Arcobaleno. Dalla sua idea è nata anche una vera e propria Associazione Culturale che si occupa di mantenere sempre viva questa bellissima tradizione. Ma anche di di rinnovare i colori e restaurare tutti quei disegni che col tempo si sono usurati. Ecco allora che da un’idea semplice e dall’utilizzo normale di alcuni colori è venuta fuori una vera e propria rivoluzione arcobaleno.