A Laveno Mombello sul Lago Maggiore torna il Presepe Sommerso

Giunta alla 42esima edizione, la manifestazione natalizia di Laveno Mombello sarà inaugurata sabato 20 novembre dalla posa del Presepe Sommerso nel Lago Maggiore

presepe laveno mombello
Laveno Mombello, la località dove viene fatto il presepe sommerso

Sono moltissime le città dove, nel periodo natalizio, si vedono presepi in piazza. A Laveno Mombello, in Provincia di Varese, ce n’è però uno ben più originale. Si tratta di un presepe sommerso, ovvero con le statue immerse nelle acque del Lago Maggiore, su cui il paese affaccia. Uno spettacolo caratteristico che richiama numerosi turisti e lascia a bocca aperta tutte le persone che vi si trovano davanti casualmente.

Leggi anche -> Natale sull’acqua: i luoghi più belli da vedere <<

L’incantevole presepe sommerso

Quanto può apparire magico un presepe sott’acqua, così vicino eppure così irraggiungibile? Sicuramente la sua vista non è qualcosa che si dimentica facilmente, e forse è proprio questo ad averlo reso tanto noto e ad aver spinto soprattutto gli abitanti del paese a costruirci intorno eventi e manifestazioni. Approfondiamo dunque gli aspetti più caratteristici di questo presepe, e vediamo cosa bisogna sapere per poterlo visitare.

La storia del presepe di Laveno Mombello

Era il 1975 quando il giorno della Vigilia di Natale i sommozzatori del Club Lugano Sub si immersero a -23 metri e collocarono sul fondale una statua di Cristo, denominata il Cristo degli Abissi.

È questo il momento in cui nasce l’idea di un presepe sommerso: subito si genera un comitato in favore di questa iniziativa. Nel 1979 finalmente davanti a Piazza Caduti del Lavoro viene posato il primo presepe sommerso. Dalle tre statue posizionate inizialmente, si è arrivati oggi a un totale di 42 statue, posizionate su 5 piattaforme differenti.

Gli altri eventi di Natale 2021 a Laveno Mombello

Se la tradizione del presepe sommerso non si è mai interrotta, neanche nel 2020 in piena pandemia, per forza di cose gli eventi correlati erano stati temporaneamente messi in pausa.

Per fortuna, quest’anno si torna agli eventi in presenza. Segnate sul calendario, dunque, che il 20 novembre ci sarà un evento in occasione della posa del presepe, che la Vigilia, il 24 dicembre, verrà collocata sul fondale anche la statua di Gesù Bambino, e che il 6 gennaio alle 18 si terrà nelle acque del lago il Gran Falò della Befana.

Il presepe, infine, sarà rimosso intorno al 15 gennaio. Inoltre, dal 20 novembre al 15 gennaio, ogni domenica torna l’intrattenimento musicale e per bambini, il tutto rigorosamente accompagnato da vin brûlé e cioccolata calda a riscaldare gli animi.

Come raggiungere Laveno

A Laveno Mombello c’è la stazione ferroviaria, perciò il paese è facilmente raggiungibile con un treno regionale, mentre al suo interno è facile spostarsi a piedi. Da Milano ci sono vari treni diretti, sia da Milano Cadorna sia da Milano Porta Garibaldi. Altre soluzioni, invece, richiedono il cambio a Gallarate. Laveno è raggiungibile anche con diversi bus, oppure in automobile.

Se quest’anno siete curiosi di vedere un presepe diverso dal solito, quello di Laveno fa sicuramente al caso vostro. Se decidete di visitarlo, approfittate dell’occasione per una passeggiata sul Lago Maggiore, magari proprio con in mano una tazza di cioccolata calda. Godetevi dunque un pomeriggio o una giornata alternativa, e non dimenticate di scattare qualche foto del presepe sommerso, da condividere con i vostri amici.