Dove andare a sciare a novembre 2021: ghiacciaio Presena

Anche se per l’apertura della maggior parte degli impianti bisogna aspettare ancora qualche settimana, dal 6 novembre sul Ghiacciaio Presena è ricominciata la stagione sciistica

ghiacciaio presena
Impianti sul Ghiacciaio Presena

Da sabato 6 novembre, sul Ghiacciaio Presena, tra Trentino e Lombardia, gli sciatori hanno già ricominciato a divertirsi sulle piste. A permetterlo è stata l’abbondante neve che è caduta nel corso della settimana e che, in aggiunta a quella conservata grazie alla copertura estiva del ghiacciaio con appositi teli geotessili, ha formato uno strato di ben 90 cm.

L’apertura delle piste presso il Passo del Tonale è invece prevista per il 27 novembre, ma lo scorso weekend ha già costituito un inaspettato anticipo di ciò che si spera questa stagione invernale riserverà.

Sciare al Ghiacciaio Presena

Se per i prossimi weekend non avete ancora nulla in programma e non vedete l’ora di fare le prime discese sulle piste da sci più belle delle Alpi, una gita al Ghiacciaio Presena potrebbe essere ciò che fa al caso vostro.

Per arrivare a Passo Paradiso, a 2585 metri, potrete servirvi dell’apposita telecabina. A Passo Paradiso si trova poi una cabinovia, che lo collega a Passo Presena. Da Passo Presena a Passo Paradiso si può scendere lungo una pista rossa, ma esiste anche la possibilità di spostarsi su una pista blu a partire dall’Intermedia.

In autunno ed in primavera sarà inoltre fruibile una pista da fondo. Per i più esperti, qui ci sono anche dei fuoripista a dir poco mozzafiato, da percorrere, ovviamente, solo se si è abbastanza abili.

Per sciare qui, lo skipass intero giornaliero ha un costo di 30 euro, ed è acquistabile esclusivamente online. Inoltre, finché resterà aperto solo il Presena, il numero di posti disponibili sarà limitato, e sarà consentito accedere agli impianti solo a chi sia in possesso del Green Pass.

ghiacciaio presena
Panorama dal Presena

Pronti, dunque, per queste prime discese? Preparatevi a percorrere delle piste a dir poco incantevoli e a respirare moltissima libertà. La stessa che, se la pandemia ce lo concederà, vi potrete godere per tutto il resto dell’inverno.