Ita Airways le rotte e le tariffe: le offerte da acquistare subito

Si chiude l’era di Alitalia, inizia Ita Airways. Come funziona, quali sono le rotte, le tariffe e il costo dei biglietti della nuova compagnia aerea. Le migliori offerte

ita airways tariffe
Arriva Ita Airways quali sono le rotte, le tariffe e le offerte più interessanti

Il primo decollo nel maggio del 1947 da Torino, l’ultimo atterraggio il 14 ottobre 2021. Nel mezzo 74 anni di Storia italiana, di voli, di viaggi, di crisi economiche e milioni e milioni di passeggeri portati in giro per il mondo. Alitalia ora però rimane a terra, finisce un’era e ne inizia un’altra. Quella di Ita Airways.

Azzurra e con il tricolore, così si presenta la nuova compagnia. Ma i viaggiatori al di là della livrea degli aerei si chiedono come sarà la nuova compagnia aerea italiana, quali saranno le rotte e le destinazioni, e soprattutto quanto costeranno i biglietti e se ci sono delle offerte interessanti.

Leggi anche -> Ryanair offerte con biglietti a 5 euro <<

Ita Airways: rotte, tariffe bagagli e costo dei biglietti

Ita Airways si prende l’eredità di Alitalia, anche il nome – pagato 90 milioni – e il sito, e punta ad essere compagnia di riferimento per l’Italia. Intanto la nostra nuova compagnia di bandiera si veste dei colori dell’Italia: livrea azzurra dell’aereo, ali bianche e tricolore sulla coda. Rimangono i colori di Alitalia, il verde e il rosso.

La nuova compagnia parte con una flotta di 52 aerei che voleranno in 35 destinazioni nel mondo (alcune raggiungibili però solo dalla primavera 2022). Si tratta di capitali europee, città del bacino del Mediterraneo e alcune mete intercontinentali.

Città dell’Europa, del Nord Africa e del Medio Oriente: Algeri, Amsterdam, Atene, Barcellona, Bruxelles, Dusseldorf, Francoforte, Ginevra, Il Cairo, Londra Heathrow, Madrid, Malta, Monaco, Nizza, Parigi Charles de Gaulle, Parigi Orly, Tirana, Tel Aviv, Tunisi, Zurigo. Da marzo 2022: Lussemburgo e Stoccarda. Da giugno 2022: Malaga. Da luglio 2022: Marsiglia e Valencia. Da agosto 2022: Sofia e Belgrado.

Città intercontinentali: Tokyo Haneda e Miami. Da marzo 2022: Boston, Buenos Aires San Paolo, Washington, New York, Los Angeles.

Da dove vola Ita Airways? La nuova compagnia vola da 17 scali italiani. Per il momento ha perso la Sardegna (il bando se lo è aggiudicata Volotea), ma ha fatto ricorso.

Gli aeroporti di Ita Airways sono: Brindisi, Bologna, Bari, Catania, Roma Fiumicino, Firenze (da marzo 2022), Genova, Milano Linate, Napoli, Palermo, Pescara, Reggio Calabria, Lamezia Terme, Torino, Trieste, Venezia e Verona

Offerte Ita Airways: tariffe e bagagli

Ita Airways si presenta con prezzi interessanti e qualche offerta da prendere al volo! In generale le tariffe per l’Europa si aggirano sui 100 euro andata e ritorno, per i voli nazionali si trovano anche biglietti a 60 euro andata e ritorno. Ci sono due classi: economy e business.

Ci sono poi le tariffe legate al bagaglio. La più economica è l’Economy light: si può portare in cabina un trolley di massimo 8 kg di peso; la Classic consente di portare in cabina il trolley e di caricare una valigia in stiva; c’è poi la Flex che oltre ai bagagli permette la scelta del posto, il cambio di prenotazione e il rimborso gratuito.

Spulciando il sito si trovano alcune offerte di Ita Airways molto interessate. Si vola da Roma Fiumicino a Londra Heatrow a 89 euro. Si parte sabato 6 novembre e si torna martedì 9 novembre. A fine novembre Madrid, costa meno di 80 euro andata e ritorno, a dicembre 120 euro.

Da Milano si spendono meno di 100 euro per andare a Parigi durante il Ponte di Sant’Ambrogio di parte lunedì 6 dicembre a 44 euro e si torna venerdì a 49 euro. Poco più per andare ad Amsterdam, 110 euro e a Barcellona, 119 euro, sempre andata e ritorno.

Vi sembra tanto? Considerate che a differenza di molte low cost Ita Airways vi porta nei principali scali. A Londra si arriva infatti a Heatrow da cui si raggiunge il centro città con la metro, la Piccadilly Line. Lo stesso vale per Parigi, lo scalo è Charles De Gaulle che dista mezzora dal centro o Madrid lo scalo di Barajas.

Previous articleGiornate FAI d’autunno: cosa fare a Napoli questo weekend
Next articleMeteo weekend 16-17 ottobre: come cambierà il tempo
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.