Principe Filippo, il mistero della morte della sorella Cecilia: cosa accadde davvero

Il Principe Filippo aveva solo 16 anni quando la sorella maggiore Cecilia morì tragicamente in un incidente. Ma cosa accadde davvero?

Cecilia (Principessa di Grecia e della Danimarica) era la terza figlia femmina del Principe Andrea di Grecia e Danimarca e della Principessa Alice di Battenberg. La giovane era la sorella maggiore del Principe Filippo, duca di Edimburgo, famoso sposo della Regina Elisabetta II. Nel 1937, Cecilia ed il marito Georg (Granduca Ereditario Giorgio Donato d’Assia) furono invitati al matrimonio del fratello di lui, il Principe Luigi. Quello che doveva essere un semplice viaggio in aereo fino a Londra, però, si trasformò in una tragedia.

La fine di Cecilia

Cecilia a quanto pare era terrorizzata dai voli in aereo: proprio per questo motivo fece in modo che la figlia Johanna (che condivideva la sua paura) rimanesse a terra. All’inizio sembrava che tutto stesse andando bene: il tempo era buono ed il viaggio iniziò tranquillamente. A metà del volo, però, le cose peggiorarono. Non si sa con esattezza cosa sia successo: si è ipotizzato che Cecilia, allora incinta al nono mese, sia entrata in travaglio prima del previsto. Il pilota avrebbe cercato di eseguire un atterraggio di emergenza, ma la visibilità era così scarsa (per via di un improvviso temporale) che perse il controllo e si schiantò contro la ciminiera di una fabbrica nella città di Ostenda.

Leggi anche -> Principe Filippo, morto il marito della regina Elisabetta: aveva 99 anni

Secondo alcune teorie, Cecilia riuscì a partorire un piccolo maschietto prima dello schianto. Altri pensano invece che la donna abbia perso il bambino nell’impatto, senza avere neanche il tempo di mettere al mondo il quarto figlio. Nessuno dei passeggeri si salvò: la granduchessa Eleonora, una sua dama di compagnia, Cecilia, Georg ed i loro tre figli morirono per la violenza dell’impatto.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il Principe Filippo, che al momento dell’incidente aveva solo 16 anni, rimase sconvolto dall’accaduto. La sfortuna per questa famiglia però non finì con la morte di Cecilia: due anni dopo la figlia Johanna, che non era salita sull’aereo per volere della madre, morì per colpa di una meningite. Dopo questa ennesima tragedia, Filippo decise di unirsi alla marina britannica.