Antonio Monda, chi è lo scrittore e docente: età, vita privata, carriera

Antonio Monda è uno scrittore e docente italiano che da anni lavora a New York: scopriamo qualcosa di più sulla sua vita.

Antonio Monda è uno scrittore e docente italiano nato a Velletri (nel Lazio) il 19 ottobre 1962. Dopo essersi trasferito a Roma (siccome il padre aveva trovato lavoro come avvocato nella capitale), Monda ha studiato all’istituto Massimiliano Massimo e si è laureato in giurisprudenza presso l’Università La Sapienza. L’uomo, che si è trasferito nel 1994 negli Stati Uniti, insegna nel dipartimento di Film and Television (film e televisione) della New York University.

Leggi anche -> Festival del Cinema di Roma 2018: programma, premi e film

L’uomo collabora ancora con varie testate giornalistiche italiane come La Repubblica e La Stampa. Al momento Antonio Monda vive a New York insieme alla moglie Jacqueline Greaves ed ai figli Ignazio, Caterina e Marilù. Proprio quest’ultima ha deciso di seguire le orme del padre ed è conosciuta in America per aver scritto la saga fantasy L’eredità dell’ombra nel 2012.

La vita in America

Antonio Monda si è dedicato a lungo al cinema ed alla letteratura. Nel 2004 infatti ha creato, con la collaborazione di Mario Sesti, l’appuntamento Viaggio nel cinema americano: in questo modo ha organizzato (e moderato) diversi incontri con vari attori statunitensi presso l’Auditorium di Roma. Nel 2020 Monda ha avviato un progetto chiamato Writers on Writers: ha così invitato 180 tra le personalità più importanti del mondo dell’arte (tra scrittori, registi ed attori). A partecipare al progetto sono stati personaggi del calibro di Woody Allen, Renzo Piano e Richard Gere.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Come si è detto, Antonio Monda vive e lavora a New York. “New York è l’America realizzata, è la conclusione di un percorso, non un’eccezione”, ha raccontato l’uomo. “Non è affatto europea come erroneamente si crede, ma ha una sua autenticità ed è questo che la rende unica ed imbattibile. È una città feroce dalla nascita, ma è anche romantica; è struggente e ingiusta, ma è la più vitale del mondo. Mi sentivo newyorchese già prima di andarci”.

Antonio Monda alla presentazione della Festa del Cinema nel 2018