Coronavirus 3 marzo: oltre 20mila nuovi contagi, salgono i morti

Emergenza Coronavirus oggi 3 marzo in Italia: oltre 20mila nuovi contagi, salgono i morti, i dati e la situazione aggiornata.

(Sean Gallup/Getty Images)

Ancora una volta, i dati sulla crescita dei contagi in Italia e soprattutto sull’incidenza dei tamponi positivi sul totale di quelli effettuati sembrano essersi stabilizzati verso l’alto. Tutti gli indicatori, da quello sugli attualmente positivi a quello dei ricoveri in terapia intensiva, continuano a salire, inoltre cresce anche il numero di decessi.

Leggi anche –> Annamaria Mantile, l’insegnante morta dopo il primo vaccino anti Covid

Nelle ultime 24 ore, infatti, si sono registrati 347 decessi, che porta il computo totale a 98.635 morti dall’inizio della pandemia. In media, nell’ultima settimana, abbiamo registrato 281 morti al giorno, ma la decrescita rispetto alla settimana precedente è solo dell’otto per cento, al contrario di cali più decisi dei giorni scorsi.

Leggi anche –> Vaccini, con Figliuolo organizzazione in mano all’esperienza militare

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Dati Coronavirus Italia oggi 3 marzo: la situazione aggiornata

(Lukas Schulze/Getty Images)

Per quanto riguarda i nuovi casi, questi risalgono sopra quota 20mila e infatti oggi abbiamo 20.884 casi su 358.884 tamponi effettuati, con un’incidenza media che risale dal 5% di ieri al 5,8% di oggi. Sono poi poco più di 14mila i dimessi o guariti, così diventano 437.421 gli attualmente positivi. Netta impennata anche per quanto riguarda la situazione negli ospedali: i ricoverati nei reparti Covid sono 22.174 (+277 rispetto a ieri), dei quali 2.411 (+84) sono in terapia intensiva. Gli ingressi nei reparti per malati più gravi sono ancora oggi 222.

Per quanto concerne invece i dati medi settimanali, ancora un incremento abbastanza deciso dei casi: si registrano infatti 18.244 casi in media al giorno, con un incremento del 32% rispetto ai sette giorni precedenti. Salgono le ospedalizzazioni e il contagio si attesta su livelli alti, quindi: in appena tre giorni, oltre 50mila persone sono risultate così positive al Coronavirus. Per quanto concerne i vaccini, sono state somministrate 4,6 milioni di dosi, ancora basso il numero di chi ha ricevuto anche la seconda dose.