Alligatore sul campo da golf, ma il campione non si accorge di nulla

Una storia che ha dell’incredibile, che ha come protagonisti il campione di golf  Rory McIlroy e un grosso alligatore…

Una storia davvero singolare, degna di un colossal Hollywoodiano con serpenti velenosi, animali feroci e altre creature spaventose che mettono a ferro e fuoco città intere e tartassano i protagonisti, senza che nessuno possa farci niente. Salvo l’intervento dell’eroe di turno alla fine, naturalmente. Per fortuna non è così tragica la storia di Rory Mcliroy e del suo partner Justin Thomas, golfisti al World Golf Championship in Florida che hanno avuto una bella sorpresa durante un match.

L’alligatore dietro di loro, che non se ne accorgono

La Florida non è certamente estranea ad incontri con animali pericolosi che spuntano all’improvviso nei giardini degli abitanti. Non a caso, sono molte le aziende specializzate in rimozione di coccodrilli, insetti, serpenti e altri animali poco graditi da trovare davanti alla porta di ingresso della propria casa. I locals sono abituati a tali incontri particolari, un po’ meno i turisti e i forestieri probabilmente.

Leggi anche–> Australia: il canoista tenuto in ostaggio da un coccodrillo per 15 giorni

Ma a questo non stavano proprio pensando il campione di golf irlandese Rory Mcliroy e il suo partner di gioco Justin Thomas mentre erano concentrati sulla loro partita al World Golf Championship. Non sono stati loro, infatti, i primi a notare l’enorme alligatore a pochi metri da loro, che sembrava dormire tranquillamente.

Il grosso animale era immobile e silenzioso e si confondeva con la vegetazione, per questo Mcliroy e Thomas non si sono accorti di niente, a differenza dei cronisti della partita, che hanno commentato il tutto con ironia e un po’ di sana preoccupazione. “Sembrano statue. Pensi che non siano veri, come quando vai a Disnelyland” ha commentato McGinley.

Leggi anche–> Serpente a sonagli entra in giardino e attacca una bambina: cosa è successo

Meglio per Mcliroy e Thomas, che non si sono fatti spaventare dal brutto incontro, che avrebbe magari potuto compromettere la loro performance sportiva!