Covid, zone rosse e arancioni: quali sono le restrizioni vigenti in Italia

Divieti e chiusure, zone rosse e arancio scuro: ecco quali sono le restrizioni locali in Italia per il contrasto al Covid

Lockdown

In Italia nelle ultime settimane tengono banco le varianti del Covid-19. Su tute quella inglese e brasiliana. Aumentano le misure adottate a livello locale per tentare di limitare i contagi e limitare la diffusione delle varianti del Covid-19. Sono varie da Nord a Sud le zone con restrizioni, chiusure mirate e mini lockdown istituiti da provvedimenti locali. Questa è la situazione. In Lombardia dopo la conferma fino al 5 marzo delle zone arancioni scuro della provincia di Brescia, su ordinanza del governatore della Lombardia Attilio Fontana, passano a zona rossa di Comuni di BollateViggiù e Mede. Castrezzato, in provincia di Brescia, passa a zona arancione rafforzata. In Piemonte,  è zona rossa dal 20 febbraio e fino al 26 dello stesso mese, Comune di Re, nella provincia di Verbano-Cusio-Ossola. 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Covid, le restrizioni locali

In Liguria fino al 5 marzo ci saranno restrizioni ulteriori, senza però passare a zona rossa, per i comuni di Ventimiglia Sanremo e comuni limitrofi. Per quanto riguarda la Toscana, è zona rossa il Comune di Cecina da oggi e per nove giorni. Nel Lazio passa in zona rossa il Comune di Torrice in provincia di Frosinone. Il piccolo centro frusinate si aggiunge ad altre zone rose di Colleferro e Carpineto, in provincia di Roma, e Roccagorga, in provincia di Latina. Per le Marche, saranno in zona arancione fino a sabato 27 febbraio venti comuni della provincia di Ancona. Si tratta dei comuni di: Ancona, Camerata Picena, Castelfidardo, Castelplanio, Chiaravalle, Cupramontana, Falconara Marittima, Filottrano, Jesi, Loreto, Maiolati Spontini, Monte San Vito, Osimo, Ostra, Polverigi, Sassoferrato, Senigallia, Serra De’ Conti, Sirolo, Staffolo.

Leggi anche > Lopalco: “Chiudere le scuole”

In Umbria prorogata fino al 28 febbraio la zona arancione della provincia di Perugia e per Terni il comune di San Venanzo. Amelia è diventata invece arancione. In Abruzzo restrizioni per 5 comuni dell’Aquila fino al 7 marzo e restano in zona rossa le province di Chieti e Pescara. Il Molise è in zona arancione ma 33 comuni sono in zona rossa. In Sicilia i comuni palermitani di San Cipirello e San Giuseppe Jato, sono in zona rossa. I Sardegna è rosso il comune di Bono, in provincia di Sassari.

Leggi anche > Le varianti complicano l’immunità di gregge

nuovo Dpcm lockdown Conte
restrizioni – Foto dal web