The Mandalorian, l’attrice Gina Carano licenziata dopo un post nazista

La serie tv “The Mandalorian” ha preso le distanze dall’attrice Gina Carano. La donna ha pubblicato uno scioccante post nazista. 

Un comunicato ufficiale ha comunicato la decisione della produzione. “Gina Carano non lavora più per la Lucasfilm e non ci sono piani per collaborazioni future“.

La donna era già stata criticata in passato per alcune sue dichiarazioni sui social. La 38enne non aveva mai fatto segreto delle sue idee spiccatamente di destra, ma questa la produzione non ha potuto fare altro che distaccarsi completamente dall’attrice.

The Mandalorina: ecco perché Gina Carano è stata licenziata

“I suoi post sono abominevoli e inaccettabili dato che denigravano le persone in base alla loro cultura o religione”. Queste le parole del portavoce della Lucasfilm. Transfobia, anti-vax e disinformazione riguardo al coronavirus sono solo alcuni dei temi toccati dai suoi post.

Leggi anche -> Marilyn Manson, attrice di Games of Thrones: “Mi inseguì con un’ascia”

La Carano aveva anche bloccato gli utenti del movimento Black Live Matters. Questa volta la 38enne ha condiviso un post di TikTok in cui si faceva un paragone tra il clima politico negli Usa e quello della Germania nazista.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Oltre al post, l’attrice ha scritto: “Gli ebrei non sono stati picchiati dai nazisti, ma dai loro vicini nelle strade…anche dai bambini. Dato che la storia è costruita, molte persone non capiscono che i nazisti sono riusciti a radunare centinaia di ebrei solo perché il governo era riuscito a farli odiare (in quanto ebrei)dai vicini. Com’è possibile che sia diverso dall’odiare qualcuno per la sua visione politica”.

Leggi anche -> Whitney Houston moriva l’11 febbraio del 2012: la verità sul suo decesso

Questo lunghissimo post è stato seguito da un altro su Instagram. Nella sua storia si prende gioco di un uomo che  indossa diverse mascherine e scrive: “Nel frattempo in California“. Dopo una pioggia incessante di critiche la donna ha rimosso tutti i post, ma non è servito a placare la furia dei fan.