Da Genova al Kenya, la straordinaria vita di Gaia lascia senza parole

Da Genova al Kenya, la storia di una ragazza che ha avuto il coraggio di essere libera: la vita di Gaia lascia senza parole.

Quella di Gaia Dominici è una storia talmente rara e bella da lasciare senza parole. Sul profilo Instagram @Siankiki, “giovane donna” in lingua maa (masai), la genovese di origini colombiane racconta la sua vita quotidiana in Kenya, dove si è trasferita per vivere con il marito Ntoyiai, un guerriero Masai sposato nel 2018. Gaia e Ntoyiai si sono conosciuti nel 2014 quando lei, foto-reporter, si è recata per la prima volta nella comunità di lui per fotografare i volti kenioti. È stato immediatamente amore, e oggi Gaia e il marito vivono nel boma che hanno costruito insieme: la loro casa comprende un’ampio spazio recintato, dove tengono il bestiame, e un enkaji, la tradizionale abitazione maasai fatta di legno, foglie, sterco di mucca e fango.

Potrebbe interessarti leggere anche —> Kenya, Malindi: cosa fare e cosa vedere

Siankiki, la vita di una ragazza che ha avuto il coraggio di essere libera

La vita di Gaia era straordinaria anche prima che lei arrivasse in Kenya. Nata in Colombia nel 1992, Gaia è stata adottata da una famiglia genovese quando era piccolissima: a Genova ha vissuto la sua infanzia e adolescenza. Dopo il diploma è volata in Australia, dove è rimasta un anno, poi si è iscritta al corso di foto-giornalismo della Falmouth University, in Cornovaglia. Grazie agli studi universitari ha avuto l’opportunità di viaggiare in Brasile, dove ha realizzato un reportage sul turismo sessuale, ed è arrivata in Kenya, dove ha trovato casa sua. Nel 2019 a Gaia e Ntoyiai si è unita Lily Rose Naresiai, la loro prima figlia.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!

Gaia non ha mai smesso di raccontare il Kenya, e oggi il suo profilo Instagram è seguito da quasi 60mila persone. Insieme ad alcune donne della comunità in cui vive Gaia gestisce un negozio online attraverso il quale vende accessori kenioti in Italia, il Pamoja Shop. Durante questo periodo di emergenza sanitaria, insieme ad una coppia di ragazze travel agents, si è dedicata ad elaborare un itinerario di viaggio che in futuro potrà permettere a turisti italiani di conoscere la vera cultura keniota: senza pregiudizi, stereotipi e sfruttamento culturale, nel pieno rispetto della comunità che sette anni fa l’ha accolta a braccia aperte e che ogni giorno si prende cura di lei e della sua famiglia.