Giorgio Panariello, come il fratello entrò nel tunnel dell’eroina: la sua storia

Giorgio e Franco Panariello, due fratelli con alle spalle una storia molto diversa. Un’infanzia difficile che è l’incipit di due vite speculari. 

Il comico ha sempre parlato poco del fratello, ma con il libro “Io sono mio fratello” ha aperto il cuore ai lettori. La volontà di  aprirsi su Franco è scaturita anche dal desiderio di restituirgli la dignità che merita a seguito della sua scomparsa.

“Tra me e Franco la differenza l’ha fatta la fortuna“, questo è ciò che ha sempre sostenuto Panariello. I due fratelli erano stati separati fin da piccoli. Giorgio venne dato in custodia ai nonni, mentre Franco finì in collegio.

Giorgio Panariello: la strada che ha inghiottito il fratello

I fratelli Panariello hanno avuto un’infanzia molto diversa. Giorgio è cresciuto a Montignoso con i nonni che per anni ha creduto essere i suoi genitori. Solo anni dopo scoprirà l’esistenza della madre e del fratello Franco. L’incontro a 8 anni con il fratello diventerà uno dei momenti centrali della sua vita.

Leggi anche -> Giorgio Panariello, com’è morto davvero il fratello Franco: potevano salvarlo

Da quel momento il comico inizierà a sviluppare dentro di sé un senso di colpa che non lo abbandonerà più. I nonni non avevano la possibilità di prendersi cura anche di Franco e per questo lo mandano in un collegio di suore. “Se la mia vita si stava incanalando sui binari giusti, quella di Franco a un certo punto ha deragliato. Ha iniziato a dare segni di insofferenza alle regole restrittive del collegio, è diventato litigioso e i suoi scatti d’ira, sempre più frequenti, sfociavano in vera e propria violenza nei confronti delle suore e dei suoi compagni”. E’ così che Panariello ricorda quei momenti.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Col passare del tempo Franco inizia ad abusare di alcool e psicofarmaci fino ad arrivare all’eroina. Le strade dei due fratelli si incrociarono brevemente, ma quella di Giorgio si incanala presto verso il mondo della radio e della tv. Franco Panariello proverà più volte a disintossicarsi.

Leggi anche -> Chi è Giorgio Panariello: foto, curiosità e vita privata del comico italiano

Tra successi e ricadute, il suo cammino lo porta anche a San Patrignano, finché non riesce smettere con la droga e a imparare un mestiere. Un grande traguardo che non riesco a salvarlo. Franco muore a 50anni, abbandonato dagli amici sul ciglio della strada.